Questo sito contribuisce all'audience de

Home Blog

Inter, riscatto Sensi: si sblocca la trattativa con il Sassuolo

Stefano Sensi, con ogni probabilità, sarà riscattato dall’Inter al termine della stagione. L’ufficialità della notizia, arriva a mezzo stampa dal Corriere dello Sport, che dichiara che l‘Inter riscatterà Sensi a metà agosto, ufficializzando l’operazione dal Sassuolo per un affare complessivo da 27 milioni di euro. Il 24enne centrocampista sarà un tassello importante del progetto Inter. Il giocatore sta recuperando dall’infortunio e con molta probabilità sarà a disposizione della squadra per la sfida di Europa League contro il Getafe.

Sensi ha collezionato 18 presenze con 3 gol in attivo, mentre la scorsa estate aveva firmato un contratto con il sodalizio di Suning, che aveva fatto ben sperare riguardo al suo futuro con l’Inter. Il centrocampista è stato protagonista di un grande inizio stagione, prima dei numerosi problemi fisici che lo hanno portato diversi mesi lontano dai campi di gioco.

Hesgoal Genoa-Inter, dove vederla in tv e probabili formazioni

0

Stasera alle stadio Marassi di Genova andrà in scena il delicato match tra Genoa ed Inter. Da una parte i rossoblù alla ricerca di punti salvezza, dall’altra i nerazzurri con la speranza di vincere e superare in classifica l’Atalanta, fermata ieri sul pari dal Milan.

Genoa-Inter andrà in onda alle 19:30. Sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky, canali ‘Sky Sport 1‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Inoltre è possibile vedere la partita anche fuori di casa, online in streaming, attraverso l’app SkyGo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come HesgoalRojadirectaSocceroonVipleague.

Hesgoal Genoa-Inter, le probabili formazioni

Queste dovrebbero essere le scelte dei due allenatori. Con De Vrij out a causa di un lieve risentimento al ginocchio, in difesa dovrebbe esserci Ranocchia a completare il trio di difesa con Skriniar Bastoni. Cambio anche sulle fasce con il probabile impiego di Moses Biraghi al posto rispettivamente di Candreva Young. In attacco dal 1′ dovrebbe rivedersi la coppia LautaroLukaku, con Sanchez pronto ad intervenire a gara in corso. Nicola torna al 3-4-1-2, affidandosi agli ex Pandev Pinamonti al centro dell’attacco. Con Lerager infortunato, a centrocampo dovrebbe esserci Jagiello. In difesa probabile l’impiego di GoldanigaZapata Masiello.

Genoa (3-4-1-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Biraschi, Jagiello, Schone, Criscito; Iago Falque; Pandev, Pinamonti. All: Nicola

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Moses, Brozovic, Gagliardini, Biraghi; Eriksen; Lautaro, Lukaku. All: Conte

Hesgoal Genoa-Inter, il pronostico della gara del Marassi

Nella gara di stasera tra rossoblù e nerazzurri, Inter favorita per la vittoria finale. Oltre al 2 come segno della sfida, la gara potrebbe essere ricca di gol, soprattutto vista la presenza del tridente nei nerazzurri. Altre giocate consigliate potrebbero essere GOL ed OVER 2,5. Per gli amanti del rischio, il risultato esatto potrebbe essere il 1-3.

ECCO COME SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DI GENOA-INTER

Calciomercato Inter, Conte pretende: tre richieste per Marotta

NEWS CALCIOMERCATO INTER – Dopo le parole sul possibile secondo posto, il tecnico dell’Inter Antonio Conte avrebbe chiesto all’Amministratore Delegato nerazzurro Beppe Marotta una sessione estiva di calciomercato da top club europeo. A rivelarlo il quotidiano torinese Tuttosport. Secondo quest’ultimo, infatti, sarebbero tre le richieste che il tecnico interista avrebbe avanzato al proprio dirigente in vista della campagna acquisti ormai prossima. ECCO LA PRIMA RICHIESTA>>>

Calciomercato Inter, clamoroso colpo Messi: ecco l’indizio

Da quanto emerso nella trasmissione Zona Cesarini su Radio Rai, il padre del campione Lionel Messi, nonché l’uomo che ne gestisce i contatti e amministra il patrimonio, starebbe cercando casa a Milano. Il padre della Pulce, infatti, sembra voglia risiedere nella città meneghina per il mese di agosto. Nonostante le smentite, infatti, sembra sia ancora vivo il sogno di un clamoroso trasferimento del sei volte Pallone d’Oro all’Inter.

Con l’eventuale approdo di Messi in nerazzurro, inoltre, si potrebbero aprire le porte per il trasferimento al Barcellona di Lautaro Martinez. Inoltre, la Pulce, in Serie A, ritroverebbe l’eterno rivale Cristiano Ronaldo, prossimo al secondo scudetto consecutivo con la Juventus.

Inter, si complica la trattativa per David Alaba

Il nome di David Alaba, difensore del Bayern Monaco, sarebbe stato accostato ultimamente all’Inter. Il ventottenne difensore sarebbe molto ambito anche da latri club, ma a quanto pare non cederebbe ancora alla corte di nessuno. Pare che i motivi, come riferito da Don Balon, siano un possibile rinnovo fino al 2023 con il club della Baviera. L’eclettico difensore, con il contratto in scadenza attualmente nel 2021, dovrebbe ricevere anche un consistente adeguamento dell’ingaggio. Sicchè per l’Inter il sogno di arrivare all’austriaco, dunque, al momento sembrerebbe di difficile realizzazione.

Inter-Fiorentina, formazioni ufficiali: c’è Lukaku, out Brozovic

0

Queste le formazioni ufficiali del match ad alta tensione tra Inter Fiorentina.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Godin; Candreva, Barella, Gagliardini, Young; Eriksen; Lukaku, Sanchez. All: Conte

Fiorentina (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti, Duncan, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Cutrone, Ribery. All: Iachini

Hesgoal Inter-Fiorentina, dove vederla in tv e probabili formazioni

0

L‘Inter stasera ospiterà la Fiorentina che è matematicamente salva grazie al successo sul Torino. Conte punta a mantenere il secondo posto, dato che il sogno scudetto sembra svanito. I nerazzurri, invece, arrivano dal pareggio all’Olimpico con la Roma.

Inter-Fiorentina andrà in onda alle 21:45. Sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky, canali ‘Sky Sport 1‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Inoltre è possibile vedere la partita anche fuori di casa, online in streaming, attraverso l’app SkyGo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come HesgoalRojadirectaSocceroonVipleague.

Hesgoal Inter-Fiorentina, le probabili formazioni

HESGOAL INTER-FIORENTINA – Conte probabilmente, manderà in campo dall’inizio Godin, Borja Valero e D’Ambrosio, che verrà utilizzato come jolly sia per dare il cambio a Skriniar che per piazzarsi largo a destra. E probabile che lo stesso Lukaku venga subito mandato in campo.

I Viola, hanno il solo obiettivo di chiudere dignitosamente il campionato. Poche le variazioni previste a livello di formazione: Iachini dovrebbe confermare sostanzialmente il solito 3-5-2. Possibile il ritorno dal 1′ di Dalbert, con Chiesa sull’altra corsia e Cutrone-Ribery in prima linea. In difesa, MilenkovicCeccherini confermati.

PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Godin; Candreva, Barella, Borja Valero, Young; Eriksen; Lukaku, Sanchez.
Panchina: Padelli, Ranocchia, Bastoni, D’Ambrosio, Asamoah, Moses, Biraghi, Gagliardini, Agoume, Brozovic, Lautaro, Esposito.
Allenatore: Conte.
Indisponibili: Sensi, Vecino.

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Chiesa, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Cutrone, Ribery.
Panchina: Brancolini, Chiorra, Ceccherini, Venuti, Igor, Lirola, Badelj, Agudelo, Ghezzal, Sottil, Kouamé, Vlahovic.
Allenatore: Iachini.
Indisponibili: Benassi, Dragowski.

Il pronostico della sfida: nerazzurri favoriti sui viola

Inter favorita sulla Fiorentina per la vittoria nella gara di questa sera a San Siro. Altra giocata consigliabile potrebbe essere l’Over 2,5, vista la qualità nei reparti offensivi di entrambe le formazioni. Possibilità di andare in rete, invece, per il bomber nerazzurro, il belga Romelu Lukaku.

ECCO COME SEGUIRE IL LIVE DI INTER-FIORENTINA

 

Calciomercato Inter, colpo a sorpresa di Marotta: Juventus beffata

L’Inter punterebbe, per stesse parole del tecnico Antonio Conte, allo Scudetto e all’approdo in pianta stabile in Champions League dalla prossima stagione. Così l’Amministratore Delegato Beppe Marotta starebbe sondando il calciomercato alla ricerca di grandi colpi per rendere competitiva la rosa nerazzurra. Dopo il colpo in difesa firmato Hakimi, arrivato dal Borussia Dortmund, la dirigenza nerazzurra si starebbe preparando a rinforzare anche l’attacco, dove potrebbe partire Lautaro Martinez.

Così, secondo quanto rivelato da La Repubblica, l’Inter starebbe guardando con decisione in casa Roma. Il colpo nerazzurro, però, non sarebbe il bosniaco Edin Dzeko, individuato come riserva di lusso per Romelu Lukaku in vista della prossima stagione. Marotta, infatti, starebbe lavorando sotto traccia per riportare all’Inter Nicolò Zaniolo. L’ex Primavera, infatti, avrebbe subito un duro attacco dai compagni e dal tecnico giallorosso Paulo Fonseca nell’ultimo turno di campionato.

La prossima settimana l’agente del calciatore dovrebbe essere a Roma ed avere un confronto con la dirigenza romanista. Su Zaniolo ci sarebbero anche il Tottenham in Premier League e la Juventus. Sembrerebbe però che Marotta sia pronto ad anticipare tutti, vista anche la difficoltà ad arrivare ad uno tra Aubameyang o Martial. Il dirigente nerazzurro, però, dovrebbe fare i conti con l’alta richiesta della Roma per Zaniolo: il club giallorosso, infatti, non sarebbe disposto a cedere il suo gioiellino a meno di 70-80 milioni di euro.

Inter, Nainggolan ti regala Chiesa dalla Fiorentina

Radja Nainggolan, centrocampista del Cagliari, prestato dall’Inter, sarebbe oggetto di trattativa con la Fiorentina. Secondo quanto riportato dalla Nazione, infatti, l’Inter avrebbe messo gli occhi su Federico Chiesa nella formazione viola e sarebbe disposta a cedere Nainggolan al centrocampo dei viola.

Il problema, come sempre, sarebbe economico. La Fiorentina si aspetterebbe infatti una maxi offerta fra i 60 e i 70 milioni. Offerta che i nerazzurri non sarebbero in grado fare, al contrario della Juventus. Anche i bianconeri ed il Manchester United, infatti, sarebbero sulle tracce del giovane attaccante della formazione di Rocco Commisso.

Calciomercato, dalla Spagna: “Sì, ha chiesto la cessione all’Inter”

Grosse novità sul fronte Lautaro Martinez. Arriverebbero da una fonte autorevole come il giornale spagnolo sportivo per eccellenza “AS” che spiegherebbe per filo e per segno come starebbe la situazione sull’argentino. Il“Toro” per voce del suo procuratore, avrebbe chiesto la cessione all’Inter. Il giocatore ora si sarebbe infatti esposto direttamente per chiedere ai nerazzurri di lasciarlo partire. Questo sarebbe uno dei requisiti fondamentali per fare in modo che l’Inter possa convincersi a lasciarlo partire.

Ma l’altra indiscrezione che arriverebbe a questo proposito sarebbe forse ancora più importante, perché l’affare col Barcellona sarebbe stato rimandato alla prossima stagione. Secondo AS, nonostante la richiesta di addio, Lautaro sarebbe pronto a rimanere un altro anno in nerazzurro, per poi lasciare l’Inter l’anno prossimo. Il tutto firmando anche una sorta di precontratto con i blaugrana. In questi giorni si sarebbe parlato anche della possibilità di un assalto del Manchester City ma l’attaccante interista, a quanto pare, vorebbe giocare solo ed esclusivamente per il Barcellona.

Calciomercato Inter, ecco il possibile sostituto di Lautaro Martinez

In altri tempi, il Barcellona avrebbe pagato senza problemi la clausola rescissoria e si sarebbe portato via il Toro, ma l’emergenza da Covid avrebbe portato ripercussioni anche al calciomercato. L’Inter non sarebbe inoltre disposta ad accettare contropartite tecniche. Motivo per cui l’affare potrebbe diventare effettivo fra un anno. Parlando invece dei possibili colpi in entrata, Conte avrebbe già in mente chi comprare. Si tratterebbe del centravanti bosniaco della Roma Edin Dzeko, nel mirino da tempo ormai, per poterlo affiancare al belga Romelu Lukaku.

Calciomercato Inter, pronti i primi colpi estivi

L’Inter, dopo aver pareggiato con la Roma, si trova seconda in campionato a 8 punti dalla Juventus. Perso quindi quasi matematicamente lo scudetto e dopo avere completato il colpo Hakimi, la società nerazzurra si starebbe ancora muovendo sul mercato.
Antonio Conte e Beppe Marotta, starebbero infatti già lavorando per coprire la corsia mancina. Il nome sicuramente più gettonato sarebbe quello di Emerson Palmieri, il quale ha già avuto modo di lavorare con il tecnico nerazzurro.
Il laterale mancino avrebbe già dato il suo via libera al trasferimento, ma i rapporti tra Conte e il Chelsea sarebbero tutt’altro che ottimali e per questo resterebbero dubbi legati al buon esito della trattativa. Altro nome di interesse sarebbe quello di Alaba, in grado di rivestire tanto il ruolo di esterno a tutto campo, quanto quello di centrale mancino della difesa a tre. L’ingaggio del giocatore sarebbe indubbiamente importante e il Bayern Monaco non lascerà facilmente partire una pedina importante, se non a favore di un assegno sostanzioso.

Lautaro Martinez comunica la sua decisione ed è pronto a firmare!

Il giornale sportivo spagnolo AS, avrebbe riportato che l’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez sarebbe intenzionato a vestire solo la maglia del Barcellona. L’argentino avrebbe rifiutato infatti qualunque altra offerta. Don Balon replicherebbe invece che Lautaro Martinez, sarebbe letteralmente stanco del tentennio catalano e che starebbe prendendo in considerazione un trasferimento in Premier League.

Beppe Marotta, invece, dichiara che l’Inter sarebbe sicuramente stata la migliore scelta professionale per Lautaro e che sarebbe pronto ad un rinnovo. Lautaro sarebbe comunque molto grato alla società catalana per lo sforzo che starebbe facendo per portarlo a giocare al fianco del connazionale Leo Messi, ma che per il momento il suo cuore sarebbe solo nerazzurro.

Hesgoal Roma-Inter, dove vederla in tv e probabili formazioni

0

Stasera, alle ore 21:45, allo stadio Olimpico andrà in scena l’attesissimo match tra Roma ed Inter. Da una parte i nerazzurri alla ricerca di una vittoria che metterebbe pressione alla Juventus, attesa domani dal difficile scontro con la Lazio, dall’altra i giallorossi che cercano di dare continuità al buon periodo che stanno attraversando.

Roma-Inter andrà in onda alle 21:45. Sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky, canali ‘Sky Sport 1‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Inoltre è possibile vedere la partita anche fuori di casa, online in streaming, attraverso l’app SkyGo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come HesgoalRojadirectaSocceroonVipleague.

Hesgoal Roma-Inter, le probabili formazioni

Queste dovrebbero essere le scelte dei due allenatori. In difesa Conte ritrova De Vrij. A centrocampo dal 1′ si rivedrà Young. Dubbio ancora da sciogliere in attacco con LautaroLukakuSanchez, che si contenderanno 2 maglie da titolari. Fonseca conferma 3-4-2-1, modulo con il quale ha fatto 3 vittorie di fila. Conferma per Kolarov al centro della difesa. Ballottaggio tra ZappacostaBruno Peres, con quest’ultimo che sembrerebbe in vantaggio per partire dal 1′.

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kolarov; Bruno Peres, Cristante, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All: Fonseca

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Bastoni, De Vrij, Skriniar; Candreva, Brozovic, Gagliardini, Young; Eriksen; Sanchez, Lautaro. All: Conte

Hesgoal Roma-Inter, il pronostico della gara di San Siro

Nella gara di stasera tra giallorossi e nerazzurri, Inter leggermente favorita per la vittoria finale. Oltre all’2 come segno della sfida, altra giocata consigliate potrebbero essere GOL. Per gli amanti del rischio, il risultato esatto potrebbe essere il 1-2.

ECCO COME SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DI ROMA-INTER

Calciomercato Inter: Sanchez può prolungare il prestito, Martinez seguito dal City

Il Manchester City si fa sentire per Lautaro Martinez. Dopo la pronuncia del Tas che ha cancellato definitivamente la squalifica dalla Champions, la squadra di Guardiola è pronta ai colpi importanti di mercato.
Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’attaccante e numero 10 dell’Inter è stato designato come l’erede perfetto di Aguero. Le possibilità economiche del Manchester City le conosciamo tutti e gli inglesi non avrebbero problemi ad avvicinarsi ad una cifra prossima a quella della clausola rescissoria, scaduta il 7 luglio scorso.
La Premier non sembra essere in cima alle preferenze dello stesso Martinez, che preferirebbe aspettare notizie dal Barcellona fra un anno. In più bisognerà fare i conti con la volontà della società nerazzurra.
Sembra vedere l’uscita dal tunnel di mercato il futuro di Alexis Sanchez. Come rivelato in esclusiva da Tuttosport, i nerazzurri starebbero per convincere il Manchester United a prolungare il prestito dell’attaccante fino alla fine della stagione, rendendolo così utilizzabile nelle fasi finali dell’Europa League. La chiave di volta che dovrebbe sbloccare l’affare riguarderebbe l’inserimento di una clausola, che impedirebbe al calciatore cileno di essere utilizzato in caso di finale tra la formazione nerazzurra e i Red Devils inglesi.
L’Inter tuttavia vorrebbe tenere Sanchez anche per la prossima stagione. Conferme sono arrivate ieri dalle dichiarazioni nel pre-partita di Beppe Marotta e nel post con Antonio Conte. I nodi da sciogliere sono due: da una parte la richiesta del Manchester United che parte da una valutazione di 20 milioni; dall’altra l’ingaggio percepito dal calciatore che sfiora i 15 milioni. Entrambi gli ostacoli sarebbero superabili qualora i Red Devils dovessero concedere un altro prestito attuale e se – come sembra – il cileno dovesse ridursi drasticamente l’ingaggio e spalmarlo su più stagioni.

Hesgoal Spal-Inter, dove vederla in tv e probabili formazioni

0

Stasera, con calcio d’inizio alle ore 21:45, allo stadio Paolo Mazza di Ferrara andrà in scena il match tra Spal ed Inter, valido per la 33esima giornata del Campionato di Serie A. Da una parte i nerazzurri alla ricerca della vittoria che ridurrebbe la distanza con la Juventus nell’ancora aperta lotta allo scudetto, dall’altra i biancoblù ormai rassegnati alla retrocessione nella serie cadetta.

Spal-Inter andrà in onda alle 21:45. Sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky, canali ‘Sky Sport 1‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Inoltre è possibile vedere la partita anche fuori di casa, online in streaming, attraverso l’app SkyGo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come HesgoalRojadirectaSocceroonVipleague.

Hesgoal Spal-Inter, le probabili formazioni

Queste dovrebbero essere le scelte dei due allenatori. Con Lukaku ancora fermo ai box, in attacco si andrebbe verso la conferma della coppia LautaroSanchez. Complice la squalifica di Godin, in difesa potrebbe tornare dal 1′ RanocchiaDi Biagio invece sarebbe orientato ad adottare un modulo più difensivo, il 3-5-1-1.

Spal (3-5-1-1): Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi; D’Alessandro, Missiroli, Valdifiori, Murgia, Sala; Castro; Petagna. All: Luigi Di Biagio

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Bastoni, Ranocchia, Skriniar; Candreva, Brozovic, Gagliardini, Biraghi; Eriksen; Lautaro, Sanchez. All: Antonio Conte

Hesgoal Spal-Inter, il pronostico della gara di San Siro

Nella gara di domani tra biancoblù e nerazzurri, Inter nettamente favorita per la vittoria finale. Oltre all’2 come segno della sfida, la gara potrebbe essere ricca di gol, soprattutto vista la presenza del tridente nei nerazzurri. Altre giocate consigliate potrebbero essere GOL ed OVER 2,5. Per gli amanti del rischio, il risultato esatto potrebbe essere il 1-3.

ECCO COME SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DI SPAL-INTER

Inter: il Barcellona spinge per avere Lautaro, ma i nerazzurri frenano

Il calciomercato del Barcellona sembrerebbe avere forti complicazioni dopo il secco no dell’Inter a fronte dell’offerta di 70milioni di euro per Lautaro Martinez. Una mossa che complicherebbe i piani del Barcellona, che già da tempo lavorava per inserire il cartellino di Junior Firpo nell’operazione Lautaro, sarebbe l’accelerata del club nerazzurro per arrivare a Emerson Palmieri.

Il club spagnolo sarebbe convinto che la trattativa potrà riaccendersi in autunno, quando l’Inter tornerà a chiedere Arturo Vidal. La possibilità di inserire l’opzione del centrocampista cileno, risulterebbe infatti la strada più agevole per il club catalano. Nel caso in cui l’Inter non dovesse richiedere Vidal, il club catalano, dovrà sborsare 90 milioni di euro, cifra considerata al momento troppo elevata.

Caso Eriksen: il danese è fuori dal progetto nerazzurro?

0

L’Inter vince in casa contro il Torino e si riporta al secondo posto in classifica. Per Christian Eriksen c’è stata invece la terza panchina consecutiva. il centrocampista danese, grande colpo del mercato di gennaio, sta faticando a ritagliarsi un ruolo da protagonista. Escluso dai titolari, è sceso in campo solamente nei minuti finali. La scelta del tecnico nerazzurro, potrebbe essere interpretata come un messaggio rivolto alla società. Conte preferirebbe infatti gli equilibri di Borja Valero, rispetto al talentoso Eriksen.

Antonio Conte ha provato a costruire un modulo adatto al danese, ma non avrebbe ottenuto le risposte desiderate e lo starebbe accantonando. Voci di corridoio suggerirebbero che il mister già a gennaio aveva espresso la volontà di chiamare in rosa altri giocatori, ma la società scelse lo stesso di acquistare Eriksen dal Tottenham. Antonio Conte oggi starebbe valutando la posizione del danese pur sapendo che è il miglior centrocampista per piedi, idee e intuizioni.

Inter-Torino, dove vederla in tv e probabili formazioni

0

Domani allo Stadio San Siro di Milano, con calcio d’inizio alle ore 21:45, andrà in scena il match tra Inter Torino, valido per la 32esima giornata del Campionato di Serie A. Da una parte i nerazzurri alla ricerca della vittoria che ormai manca da due giornate, dall’altra i granata che invece vogliono dare continuità alla vittoria contro il Brescia.

Inter-Torino in onda alle 21:45. Sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky, canali ‘Sky Sport 1‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Inoltre è possibile vedere la partita anche fuori di casa, online in streaming, attraverso l’app SkyGo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come HesgoalRojadirectaSocceroonVipleague.

Inter-Torino, le probabili formazioni

Queste dovrebbero essere le scelte dei due allenatori. Con Lukaku fermo ai box, Conte sembrerebbe intenzionato ad affidarsi alla coppia SanchezLautaro. In difesa dovrebbe tornare Bastoni, che farebbe rifiatare GodinLongo invece dovrebbe tornare al 3-4-2-1, con Belotti al centro dell’attacco supportato da Berenguer e Verdi.

 

Inter, probabile esonero Conte. Potrebbe arrivare Simeone!

L’Inter di Antonio Conte, ad oggi, non avrebbe mostrato particolari progressi rispetto la passata stagione. L’eliminazione da Champions League e Coppa Italia, in aggiunta agli ultimi discutibili risultati, non farebbero infatti ben sperare. L’Inter si ritrova a 10 punti dalla Juventus capolista ed il quarto posto, alle spalle dell’Atalanta, fa ancora più rumore. Dopo la pausa per l’emergenza Covid19, la squadra nerazzurra, ha ottenuto soltanto tre vittorie, due pareggi ed una sconfitta in campionato. Se Conte dovesse presentare le sue dimissioni a fine stagione o se ancor più sorprendentemente, dovesse venire anticipatamente esonerato, non sarebbe da escludere l’ipotesi Massimiliano Allegri.

Inter, non solo Allegri per la panchina: il nome nuovo è Simeone

L’allenatore toscano, conosce molto bene il DS Beppe Marotta, il quale, in passato lo chiamò a Torino proprio per sostituire lo stesso Conte. Altro profilo molto interessante sarebbe quello di Mauricio Pochettino, fermo dopo l’esperienza al Tottenham. Il vicepresidente Javier Zanetti, amerebbe il tipo di gioco propositivo del suo connazionale. La grande idea, decisamente suggestiva, infine, porterebbe il nome del grande ex Diego ‘Cholo’ Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid che ha sempre manifestato la volontà di allenare i nerazzurri.

Inter, Brozovic è sul mercato?

Il centrocampista croato, Marcelo Brozovic, è stato finora uno dei capi saldi, di quelli da non mettere in discussione, in casa Inter. sembrerebbe, però, che il vento stia cambiando e che Brozovic possa volar via dall’Inter con una folata importante. Quanto importante? Intorno ai 60 milioni, ma anche meno, nonostante la clausola. Il centrocampista croato, infatti, nonostante la sua importanza nell’undici di Antonio Conte, potrebbe essere tra i sacrificabili sul mercato in estate.

Inter, effettuato il sorteggio di Europa League

0

Intorno alle 13.30 si sono conclusi i sorteggi di Europa League. Un sorteggio che potrebbe mettere l’Inter di Antonio Conte, in caso di passaggio contro il Getafe, di fronte ad un avversario ostico. L’urna avrebbe infatti regalato ai nerazzurri una tra Rangers o Bayer Leverkusen. Un’eventuale sfida con la Roma sarebbe prevista invece solo in finale.

Indicativamente le date saranno 10/11 agosto per i quarti, 16/17 agosto per la semifinale e 21 agosto la finale. La sfida tra Inter e Getafe, valida per gli ottavi di finale della competizione, verrà disputata in gara secca il 5/6 agosto in sede ancora da stabilire. Probabile la Germania.

 

 

 

Hesgoal Hellas Verona-Inter, dove vedere la partita online

0

Stasera, con calcio di inizio alle 21.45, si giocherà allo stadio Marco Antonio Bentegodi di Verona il match tra Verona e Inter, valido per la 31esima giornata del campionato di serie A. La squadra di Antonio Conte viene dalla sconfitta in casa con il Bologna, mentre gli uomini di Juric dalla sconfitta in casa con il Brescia.

Ecco lo streaming online della partita

Hellas Verona- Inter andrà in onda alle 21.45. Sarà trasmessa in diretta su Sky sport Serie A, è possibile vedere la partita anche fuori casa, in streaming, attraverso l’app Skygo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come Hesgoal, Rojadirecta, Socceroon, Vipleague.

Verona-Inter, le probabili formazioni

Queste dovrebbero essere le scelte dei due allenatori. Per la gara del Bentegodi torna Skriniar, fuori per squalifica invece D’Ambrosio e Bastoni, che si sommano alle assenze per infortuni.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Brozovic, Borja Valero, Biraghi; Eriksen, Sanchez, Lukaku. All: Antonio Conte.

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Zaccagni, Verre; Di Carmine. All: Ivan Juric.

Hesgoal Hellas Verona-Inter, il pronostico della gara del Bentegodi

Nella gara di stasera l’Inter non può permettersi passi falsi, mentre il Verona è già salvo. Le motivazioni quindi potrebbero fare la differenza, oltre al 2 come segno della sfida, la gara potrebbe essere ricca di gol. Altre giocate consigliate potrebbero essere puntare sul segno over 2,5.

ECCO COME SEGUIRE IN DIRETTA HELLAS VERONA – INTER

 

Inter, Conte chiama Pogba e i tifosi sognano

L’Inter avrebbe bisogno di un profondo restyling per tornare a vincere e potrebbe occorrere un mercato mirato a giocatori affermati in campo internazionale la prossima estate. Non solo Lautaro Martinez, il cui futuro resterebbe incerto con l’offerta del Barcellona che non si starebbe concretizzando, a favore dei 90 milioni di euro richiesti dalla società. Anche Godin, di cui già si era parlato in queste settimane in chiave partenze, sarebbe nella lista cessioni.

Si potrebbe far mercato utilizzando due giocatori che a oggi sembrerebbero intoccabili: Skriniar e Brozovic. Il difensore slovacco, avrebbe elevato mercato in Premier League, dove sarebbe fortemente richiesto dal City. Per lo stesso Brozovic potrebbero aprirsi opportunità in Inghilterra con possibile trattativa in casa Tottenham e Liverpool. Sarebbe arrivato invece l’ok di Suning per l’acquisto di Sandro Tonali. Ma circolerebbe sempre il nome dell’esperto Arturo Vidal. Inoltre, in aggiunta, Conte vorrebbe un alto profilo come il ventisettenne Paul Pogba. Il francese, seguito anche da Juventus e Real Madrid, sarebbe un sogno con contratto in scadenza a giugno 2021 e sarebbe il tipo di giocatore che piace al mister: forte fisicamente, con propensione offensiva.

Calciomercato Inter: l’Atalanta su Candreva

Secondo quanto riportato dall’emittente televisiva Sportitalia, all’Atalanta piacerebbe Antonio Candreva dell’Inter. La Dea infatti sarebbe alla ricerca di un esterno e avrebbe individuato il profilo perfetto proprio nell’ex Lazio. La trattativa tuttavia risulterebbe difficile in quanto il calciatore percepisce un ingaggio elevato ed è considerato un intoccabile da parte di Conte.

Cresciuto nelle giovanili della Roma, il classe ’87 è divenuto celebre alla Lazio, sull’altra sponda del Tevere. Agli Europei del 2016 è stato convocato in Nazionale proprio da Conte e tra i due è nato un ottimo feeling. Negli anni a seguire Sant’Antonio, com’era chiamato ai tempi dei biancocelesti, è uscito dai radar. Considerato una riserva da Spalletti, è stato galvanizzato da Conte. Quest’anno ha realizzato numerosi assist, a testimonianza della sua ottima abilità di crossare, e 2 reti, contro il Lecce ed il Brescia.

Calciomercato Inter: Lautaro può rimanere, ma solo a determinate condizioni..

Oggi, 7 luglio, scade la clausola dal valore di 111 milioni di euro presente sul contratto di Lautaro. E salvo clamorosi colpi di scena, il Barcellona non dovrebbe pagarla. Tuttavia la trattativa tra i blaugrana ed il Toro sarebbe solamente alle battute iniziali. Forti del Sì dell’argentino, il Barca vorrebbe chiudere l’operazioni a prezzi più modici, 60-70 milioni di euro con pagamento dilazionato in più stagioni. Condizioni che non piacerebbero a Beppe Marotta, il quale però sarebbe chiamato ad uno sforzo economico per convincere il classe ’98 a rimanere ad Appiano Gentile. Attualmente Martinez percepisce 2,2 milioni di euro. Stando alle attuali condizioni di rinnovo proposte dalla dirigenza nerazzurra il calciatore arriverebbe a guadagnare circa 6 milioni. La squadra di Messi sarebbe disposta a mettere sul piatto addirittura il doppio. L’Inter tuttavia potrebbe trovare una soluzione offrendo a Lautaro un contratto da 9,5 milioni di euro, stile Lukaku.

Calciomercato Inter: torna di moda Kessie

Secondo l’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, ci sarebbe stato un ritorno di fiamma per Kessie da parte dell’Inter. I nerazzurri mesi fa proposero uno scambio con Gagliardini che il Milan rifiutò. Attualmente la strada più praticabile per Marotta sembrerebbe essere quella del prestito con obbligo di riscatto. L’ivoriano per fisicità e dinamicità sarebbe un profilo gradito ad Antonio Conte. Tuttavia i rossoneri non vorrebbero cedere il calciatore agli acerrimi nemici.

Il classe ’96 in questa stagione ha collezionato 27 presenze, 1 gol ed 1 assist. Con un suo eventuale arrivo, i principali indiziati a lasciare Appiano Gentile sarebbero GagliardiniBorja Valero, con Vecino che invece andrebbe verso una conferma.

 

Calciomercato Inter: Skriniar e gli intrecci di mercato

Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico The Independent, Skriniar interesserebbe sia al Manchester United che al City. L’obiettivo principale per il ruolo di difensore centrale di entrambe le squadre sarebbe Koulibaly, attuale difensore del Napoli. E’ chiaro che nel momento in cui uno dei due club acquistasse il senegalese, l’altro virerebbe sullo slovacco. Tuttavia ci sarebbe da registrare un altro discorso. Infatti il City potrebbe cedere Aguero all’Inter chiedendo in cambio proprio il classe ’95. Quest’ultima trattativa avrebbe una speranza di accendersi solamente nel caso in cui Lautaro partisse. Nell’ipotesi in cui rimanesse ad Appiano Gentile, invece, Marotta cercherebbe solamente un vice-Lukaku e i profili prediletti sarebbero quelli di GiroudDzeko. La dirigenza nerazzurra sarebbe al lavoro anche per confermare Sanchez, mentre Esposito, nel caso in cui rinnovasse, verrebbe mandato in prestito.

Calciomercato Inter: interessamento per Giroud

Indipendentemente dalla partenza o meno di Lautaro, l’Inter sarebbe alla ricerca di un nuovo innesto in attacco. Il vice-Lukaku potrebbe essere Giroud, attaccante in forza al Chelsea. Nell’ambito dei discorsi avviati per Emrson Palmieri, i nerazzurri avrebbero intavolato un discorso con i Blues anche per il classe ’86. Infatti  Marotta non avrebbe perso di vista l’obiettivo, nemmeno dopo il rinnovo contrattuale del ‘pivot’, tanto apprezzato da Conte. L’alternativa al transalpino sarebbe rappresentata da Dzeko, anch’esso ampiamente seguito la scorsa estate. La difficile situazione economica della Roma potrebbe costringere la società a privarsi del bosniaco. Sul Cigno di Sarajevo si registrerebbe l’interesse anche della Juventus. Bianconeri che tra l’altro starebbero seguendo lo stesso Emerson.

Inter, il nuovo centrocampo tra possibili innesti e cessioni

E’ notizia di ieri che Sandro Tonali avrebbe ammesso di preferire il trasferimento all’Inter piuttosto che alla Juventus. Ottenuta la volontà del calciatore, i nerazzurri starebbero lavorando con il Brescia per limare alcuni dettagli economici. Infatti Cellino vorrebbe venderlo a 50 milioni cash, mentre Marotta acquistarlo attraverso la formula del prestito con obbligo di riscatto non superiore ai 35 milioni di euro. Tuttavia un eventuale retrocessione delle rondinelle farebbe diminuire vertiginosamente il prezzo del centrocampista azzurro. Il secondo obiettivo della dirigenza nerazzurra sarebbe un vecchio pallino, Arturo Vidal. Attraverso un post su Instagram, il cileno ha affermato che alla sua età non vuole essere considerato una merce da scambio. Sarebbe esplicito il riferimento ad un suo eventuale inserimento come contropartita nella trattativa per arrivare a Lautaro da parte del Barcellona.

Con gli eventuali due innesti di TonaliVidal, il centrocampo nerazzurro sarebbe in abbondanza di organico. A quel punto i principali indiziati a lasciare Appiano Gentile sarebbero Borja Valero ed uno tra GagliardiniVecinoBarella, Brozovic, Sensi ed Eriksen andrebbero invece verso una scontata conferma.

Inter Calciomercato: UFFICIALE l’acquisto di Hakimi

Attraverso una nota apparsa sul proprio sito, l’Inter ha ufficializzato l’acquisto di Achraf Hakimi. Contemporaneamente il Real Madrid ha pubblicato un comunicato in cui annunciava la cessione del difensore. Il classe ’98 ha firmato un contratto quinquennale da 5 milioni di euro l’anno, che lo legherà ai nerazzurri fino al 2025. L’ex Borussia Dortmund alle casse nerazzurre è costato 40 milioni cash più 5 di bonus.

Inter, si guarda il Chelsea per la fascia sinistra: Palmieri e Alonso nel mirino

In queste ultime ore si sta concludendo l’affare Hakimi in casa Inter per rafforzare la fascia destra della formazione nerazzurra. Adesso anche a sinistra c’è bisogno di un miglioramento. Young è stato confermato anche per la prossima stagione, ma si attende la ciliegina sulla torta.

Gli obbiettivi di mercato dell’Inter

Secondo quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport‘, per il 3-5-2 di Antonio Conte sono tre i nomi che piacciono: Marcos Alonso, Emerson Palmieri e Junior Firpo. Quest’ultimo però è ancora giovane e sta facendo molto bene in Spagna al Barcellona, dunque difficilmente i blaugrana se lo lascerebbero scappare. Per quanto riguarda invece i due esterni del Chelsea, entrambi sono graditi, ma Emerson Palmieri maggiormente. L’unico problema è che il valore di mercato dell’italo-brasiliano si aggira intorno ai 40 milioni di euro, invece lo spagnolo costa circa 10 milioni in meno.

Calciomercato Inter: Cavani rifiutato dall’Atletico Madrid, resta la Roma da fronteggiare

Nel quotidiano spagnolo ‘AS‘ si parla di Edinson Cavani e del suo futuro. L’Atletico Madrid ha già eliminato qualsiasi probabilità di arrivare all’uruguaiano, rifiutando il giocatore senza pensarci e puntando ad un altro centravanti proprio in Serie A, Arkadiusz Milik del Napoli. Con il club madrileno fuori dai giochi adesso sono rimaste soltanto Roma e Inter a contendersi Cavani. I giallorossi però sono più veloci e hanno già avanzato un’offerta molto squisita al Matador. Un ingaggio triennale che supera di valore quello di tutto il resto della squadra. La società nerazzurra ha mostrato degli interessi per Cavani, ma ancora non ci sono notizie di tentativi per aggiudicarsi l’attaccante del Paris Saint-Germain.

Inter, Bayern Monaco in dubbio sul riscatto di Perisic

Secondo quanto riportato da ‘Sky Sports Deutschland‘, il futuro di Ivan Perisic al Bayern Monaco potrebbe essere a rischio. La causa è il prezzo di riscatto considerato troppo alto dalla società di baviera. Sono circa 15 i milioni da pagare all’Inter, ma quello che preoccupa di più sono i costi d’ingaggio abbastanza elevati del giocatore croato, ovvero 10 milioni di euro. Perisic dunque rischierebbe di tornare a Milano durante questa fase di mercato estivo. E se non si dovessero trovare in tempo altri club interessati al croato potrebbe anche restare per la prossima stagione.

Calciomercato Inter: Countdown Martinez

Come ricorda la Gazzetta dello Sport, tra 7 giorni scade la clausola sul contratto di Lautaro Martinez, dal valore di 111 milioni di euro. Per i tifosi ed il Mondo Inter si tratterebbe quindi dell’ultima settimana da trascorrere con il fiato sospeso. Il Barcellona in seguito potrebbe soddisfare lo stesso le richieste di Marotta. Il DS nerazzurro chiederebbe 90 milioni cash più il cartellino di Junior Firpo. Ad oggi i blaugrana non sarebbero disposti a soddisfare queste richieste, con il futuro del ‘Toro’  che potrebbe essere ancora a tinte nerazzurre. Sarebbero rimandati, almeno per ora, anche i discorsi sui possibili successori dell’argentino.

Arrivato a Milano nel 2018 Lautaro si è prima fatto notare da Spalletti, per poi esplodere del tutto con Conte. Pagato 25 milioni di euro, oggi ha una valutazione da Top attaccante.

 

Calciomercato Inter: Hakimi, prima parte di visite terminata

Sarebbe terminata poco fa la prima parte delle visite mediche con l’Inter di Hakimi. Il terzino, prima di mettere il tutto nero su bianco, si starebbe dirigendo alla sede del CONI per l’idoneità sportiva. Il classe ’98 arriverebbe dal Real Madrid a fronte di un corrispettivo fisso di 40 milioni di euro più eventuali 5 di bonus. Il marocchino dovrebbe firmare un contratto quinquennale con uno stipendio di 5 milioni netti all’anno. Il difensore, che nella passata stagione ha giocato in prestito al Borussia Dortmund, sarebbe un profilo che farebbe impazzire Antonio Conte. Probabilmente andrà a ricoprire il ruolo di Candreva, sull’out di destra, senza dimenticare che all’occorrenza può ricoprire la fascia di sinistra. Si attenderebbe quindi solamente l’ufficialità, che potrebbe arrivare già nella giornata di oggi.

Hesgoal Inter-Brescia, dove vedere la partita online

0

Domani sera, con calcio d’inizio alle ore 19:30, si giocherà allo stadio San Siro il match tra Inter e Brescia, valido per la 29a giornata del campionato di Serie A. La squadra di Antonio Conte viene dalla vittoria all’ultimo respiro contro il Parma, mentre gli uomini di Lopez  dal pareggio in casa contro il Genoa. Il club della Lanterna, invece, sarà impegnata proprio contro la Juventus.

Ecco lo streaming online della partita

Inter-Brescia andrà in onda alle 19:30 Sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Sky, canali ‘Sky Sport 1‘ e ‘Sky Sport Serie A‘. Inoltre è possibile vedere la partita anche fuori di casa, online in streaming, attraverso l’app SkyGo scaricabile su smartphone, tablet e pc. Ovviamente è vietato utilizzare siti pirata per lo streaming come HesgoalRojadirectaSocceroonVipleague.

Inter-Brescia, le probabili formazioni

Queste dovrebbero essere le scelte dei due allenatori. Con Skriniar che dovrà scontare un turno di squalifica, al centro della difesa potrebbe esserci Bastoni. Sull’out di sinistra dovrebbe tornare dal 1′ Young. Sanchez invece sarebbe in vantaggio su Eriksen per una maglia da titolare. Diego Lopez dovrebbe scendere in campo con lo stesso 11 di Genoa.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, Bastoni, De Vrij; Candreva, Barella, Gagliardini, Young; Sanchez; Lautaro, Lukaku. All: Antonio Conte

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini; Bjarnason, Tonali, Dessena; Zmrhal; Torregrossa, Donnarumma. All: Diego Lopez

Hesgoal Inter-Brescia, il pronostico della gara di San Siro

Nella gara di domani tra nerazzurri e Rondinelle, Inter nettamente favorita per la vittoria finale. Oltre all’1 come segno della sfida, la gara potrebbe essere ricca di gol, soprattutto vista la presenza del tridente nei nerazzurri. Altre giocate consigliate potrebbero essere GOL ed OVER 2,5. Per gli amanti del rischio, il risultato esatto potrebbe essere il 3-1.

ECCO COME SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DI INTER-BRESCIA

Inter, Griezmann per Lautaro: un campione per l’attacco

L’attaccante francese Antoine Griezmann potrebbe lasciare il Barcellona a causa di problemi di ambientamento con la squadra. Il giocatore ha deluso molte delle aspettative dei tifosi e della dirigenza e lo stesso Messi non sembrerebbe felice di giocare al suo fianco. Infatti, secondo quanto riportato da ‘Don Balon‘, l’argentino avrebbe costretto il mister Setién a non far partire da titolare Griezmann nell’ultima partita contro il Celta Vigo, sostituendolo con il giovane Ansu Fati.

L’affare del secolo

Al momento, la società blaugrana è molto interessata a Lautaro Martinez, connazionale del campione Lionel Messi. Ciò potrebbe portare ad un affare molto interessante per entrambe le società: ovvero un inserimento di Griezmann come contropartita per la trattativa Lautaro. Entrambi i club ci guadagnerebbero: il campione del mondo francese andrebbe all’Inter ed il giovane promettente argentino al Barça. L’unica cosa che però risulterebbe difficile per la società interista sarebbe l’alto stipendio percepito al momento da Griezmann in Spagna, 23 milioni di euro stagionali; molto più di quello che adesso percepisce Lautaro Martinez in nerazzurro.

Inter, Milano attende Hakimi: oggi la firma in nerazzurro

Il ‘Corriere dello Sport‘ ha rilasciato un’articolo dove dice che oggi Achraf Hakimi arriverà a Milano per effettuare le visite mediche e per firmare il contratto con l’Inter. Saranno 6 i milioni di euro stagionali per 5 anni. Il Real Madrid invece incasserà intorno ai 40 milioni più bonus con una piccola particolarità nel contratto: un diritto di prelazione fissato da entrambe le società. Ciò potrebbe far tornare Hakimi al Real nel caso in cui l’Inter dovesse decidere di metterlo in vendita.

Inter non procede per Kumbulla. Tra i motivi: Conte cerca più esperienza

Secondo quanto riportato dal ‘corriere dello sport’ la Lazio ha battuto la concorrenza interista riguardo il caso Marash Kumbulla. Il difensore del Verona ha detto si ai biancocelesti e firmerà un contratto da 1,5 milioni di euro fino al 2025.

Ci sono però dei motivi per cui la società nerazzurra non ha voluto proseguire con la trattativa: il primo è quello di voler risparmiare per poter affrontare meglio il colpo Tonali, in corso già da un paio di settimane. Il secondo invece è la richiesta di Antonio Conte di puntare su un difensore con maggiore esperienza vista la giovane scoperta di quest’anno Alessandro Bastoni.

Inter, Hakimi quasi in nerazzurro: i dettagli della trattativa

Il terzino destro Achraf Hakimi attualmente in prestito al Borussia Dortmund sembrerebbe molto vicino alla formazione nerazzurra. Al Real Madrid è già stata avanzata l’offerta di 40-45 milioni di euro; invece al giocatore sono stati offerti 5 milioni stagionali più bonus, ma è già tutto deciso con il marocchino. Ciò che dunque resta da aspettare è una risposta della dirigenza dei Blancos, che sembrerebbero però essere d’accordo per la trattativa.

Nel caso in cui il colpo andasse a buon fine, Antonio Conte avrebbe un ottimo rinforzo per la fascia destra; un rapido calciatore classe ’98 che gioca a tutta fascia come piace al 3-5-2 del mister nerazzurro. Fin’ora Hakimi ha portato degli ottimi risultati, disputando ben 44 partite in questa stagione con il Borussia Dortmund, totalizzando 4 gol in 8 partite di Champions League e 5 gol e 10 assist in campionato tedesco.

Inter, Pedullà: 4 nomi per il mercato interista

Secondo il giornalista italiano Alfredo Pedullà ci sarebbero 4 esterni di fascia sinistra su cui l’Inter starebbe puntando per dare un rinforzo alla rosa di Antonio Conte. David Alaba è il primo nome di cui si parla già da tempo, la società interista sembrerebbe molto interessata all’austriaco, in scadenza di contratto con il Bayern Monaco nel 2021. Un altro nome è quello di Mohamed Fares, esterno sinistro della Spal che era piaciuto ai nerazzurri che lo avevano anche acquistato prima dell’infortunio al legamento del crociato sinistro. Pedullà parla anche dell’esterno del Manchester City Benjamin Mendy, in contratto con i Sky Blues fino al 2023. L’ultimo ma non per importanza è Emerson Palmieri; anche di lui si è parlato spesso in casa Inter, cercato anche dallo stesso Antonio Conte, ma c’è pure la Juventus su di lui, che ci tenta sin dallo scorso mercato estivo.

Inter: male anche Conte, si riflette per un eventuale sostituzione

Nel corso degli ultimi anni, la società nerazzurra ha cambiato allenatore per diverse volte. Adesso, dopo Luciano Spalletti, anche Antonio Conte a rischio nonostante sembrava essere colui che avrebbe portato sicuramente degli ottimi risultati con questa squadra bisognosa di ricominciare a vincere.

Dirigenza e tifosi non soddisfatti

Al momento, l’Inter di Antonio Conte non sembrerebbe riuscire a portare i risultati ben sperati a inizio stagione dalla dirigenza nerazzurra. Eliminazione dalla Champions League ai gironi, l’uscita dalla Coppa Italia in semifinale contro il Napoli e da poco il pareggio agli ultimi minuti con il Sassuolo che rende sempre più utopica la vittoria del campionato. Tutto ciò ha inasprito anche gli animi dei tifosi che non sembrerebbero soddisfatti da questa solita Inter debole e senza carattere.

I tre eventuali sostituti a cui riflette Marotta

Probabilmente anche Antonio Conte lascerà la panchina interista quest’anno, ma chi potrebbe essere l’eventuale sostituto? Si è pensato all’ex Juventus e Milan, Massimiliano Allegri, rimasto in buoni rapporti con il dirigente sportivo Giuseppe Marotta. Inoltre anche Simone Inzaghi ed Emery potrebbero essere degli ottimi sostituti. Si tratta ovviamente di soluzioni difficili da raggiungere dal club interista, ma è anche vero che la stagione di Conte non è ancora finita e manca ancora l’Europa League all’appello. Anche il campionato è tutto da giocare, e sappiamo che nel calcio tutto è possibile.

Hakimi in nerazzurro non è un’utopia: l’Inter sarebbe la sua “opzione preferita”

Nelle ultime ore, in ‘El Chiringuito‘ si è parlato del caso Achraf Hakimi. Sembrerebbe essere certa la cessione del terzino dal Borussia Dortmund, vista l’ufficializzazione dell’acquisto di Meunier da parte della società tedesca.

Gli interessi di Hakimi

Il Real Madrid non sarebbe una meta molto gradita dal marocchino, in quanto vuole giocare e sa che a Madrid non avrebbe molto spazio in formazione titolare; inoltre, i Blancos non avrebbero contattato nemmeno una volta il classe ’98. Tra i club al momento interessati al giocatore ci sarebbero il Manchester City (penalizzato dalla probabile esclusione dalla Champions League nei prossimi anni), il Bayern Monaco e l’Inter. Secondo il programma televisivo spagnolo, Hakimi sembrerebbe colpito maggiormente dall’eventuale nuova avventura in nerazzurro, in quanto sarebbe la sua “opzione preferita”.

Inter, un nuovo stadio per un nuovo futuro

0

I due club milanesi Inter e Milan hanno pubblicato un comunicato ufficiale congiunto in seguito all’incontro con i rappresentanti del Comune di Milano. Il comunicato parla di un progetto al quale i due club di Milano sarebbero sempre più vicini. Si tratterebbe della rifunzionalizzazione dell’attuale stadio Meazza, rendendolo più grande, coinvolgente e “Green“.

Il comunicato ufficiale: più posti e più spazio

AC Milan e FC Internazionale Milano aderiscono alle indicazioni del Comune di Milano per la realizzazione del nuovo distretto di San Siro con un ridotto indice volumetrico. A seguito dell’incontro odierno con i rappresentanti del Comune di Milano, sono stati fatti significativi passi avanti nella messa a punto del progetto presentato dai Club per la rifunzionalizzazione dell’attuale impianto Giuseppe Meazza. Si procederà inoltre alla creazione di uno Sports and Entertainment District a San Siro con un ridotto indice volumetrico equivalente a 145 mila mq.

Questa proposta è stata concepita al fine di dare attuazione alle indicazioni del consiglio e della Giunta Comunale. La proposta manterrà anche la sostenibilità tecnica ed economico-finanziaria per un nuovo stadio e un distretto sportivo di assoluta avanguardia internazionale. Comune di Milano, AC Milan e FC Internazionale Milano ritengono di fondamentale importanza, soprattutto nell’attuale contesto, poter avviare a Milano un tale progetto. Questo genererà un incremento occupazionale stimato tra 3.000 e 3.500 posti di lavoro. Il progetto inoltre migliorerà un’importante area urbana, diventando una straordinaria opportunità per la Città di Milano e per il calcio italiano.

Inter, cosa stabilisce la Delibera di Giunta Comunale dell’8 Novembre 2019

La Delibera di Giunta Comunale n.1905 dell’8 Novembre 2019 ha già riconosciuto il pubblico interesse alla proposta presentata da AC Milan e FC Internazionale Milano relativa alla valorizzazione dell’ambito San Siro. Tale atto è però subordinato a una serie di condizioni, in merito alle quali, durante i precedenti incontri, gli Enti preposti e i rappresentanti dei Club hanno precisato e verificato il perimetro di ottemperanza. Tutte le parti hanno compiuto un percorso di condivisione e confronto che ha meglio definito e migliorato il progetto. Per quanto riguarda la richiesta di rifunzionalizzazione dello stadio Meazza, i Club hanno delineato sviluppi progettuali che prevedono il mantenimento dell’attuale impianto del nuovo distretto. L’area avrà vocazione prevalentemente sportiva e di intrattenimento e sarà dunque a beneficio della cittadinanza”.

Un “Hub” culturale ed innovativo per le future generazioni

“Un intervento di rigenerazione urbanistica a connotazione sportiva, fruibile 365 giorni all’anno. Sarà dedicato anche agli sport di base, un “hub” culturale e innovativo per le nuove generazioni, all’avanguardia per impatto ambientale, inclusività e sostenibilità. La nuova area sarà anche un centro di aggregazione sicuro, aperto alle attività sociali e ricreative del quartiere. Molte delle attività previste nel progetto (tra cui anche un percorso per il jogging, una pista ciclabile, una palestra all’aperto, uno “skateboard park”, una parete da arrampicata, una zip line, il museo dello sport) saranno gratuite.

Altre saranno invece convenzionate con il Comune di Milano, a favore dei cittadini, residenti, associazioni e organizzazioni culturali locali, oltre che delle scuole e delle strutture sanitarie della zona. Tali attività sportive, ricreative e culturali saranno localizzate sia all’aperto sia all’interno di spazi riqualificati. L’area pedonale aperta alla comunità sarà pari a circa 220.000 mq. Di questi almeno 106.000 mq saranno di aree verdi (il doppio rispetto agli attuali 56.000 mq)”.

I costi del progetto

“Infine, lo studio di fattibilità aggiornato prevederà una significativa riduzione delle volumetrie accessorie. Questo sia rispetto alla proposta iniziale, sia rispetto a quella di rifunzionalizzazione dello stadio Meazza prospettata nell’Aprile 2020. Il costo della rifunzionalizzazione del Meazza, pari a circa 74 milioni di euro secondo la stima delle squadre, porterebbe a un indice edificatorio massimo di 0,51 mq/mq, equivalente a 145 mila mq di SL.

Resta ovviamente inteso che la concessione di eventuali volumetrie in eccesso rispetto all’indice attualmente previsto dal Piano del Governo del Territorio (PGT) è pari a 0,35 mq/mq. L’approvazione degli ulteriori contenuti urbanistici ed edilizi resta soggetta elle decisioni degli organi istituzionali competenti, come previsto dal procedimento in corso. In ogni caso la proposta di rifunzionalizzazione dovrà essere ricompresa nel piano economico finanziario anche rispetto all’obiettivo del raggiungimento dell’equilibrio dell’intervento. Come richiesto dalla Delibera, i Club presenteranno l’integrazione dello studio di fattibilità e il nuovo piano economico finanziario del progetto. Queste serviranno per la conclusione del procedimento relativo alla dichiarazione di pubblico interesse”.

Inter, Sanchez: la proroga del contratto è a rischio

Situazione non facile per la proroga del prestito di Alexis Sanchez all’Inter. L’intesa con il Manchester United sarebbe infatti ostacolata dalla partecipazione di entrambe le squadre all’Europa League. I Red Devils non vorrebbero rischiare di dover incontrare i nerazzurri nel corso della competizione, trovandosi a giocare  contro un calciatore di loro proprietà. Nessuna contrarietà, invece, a prolungare il prestito per le gare del campionato italiano, ma per l’Europa League proprio no.

Un’altra ragione per cui la trattativa stenterebbe a fare progressi risiederebbe nel fatto che il Manchester United sborsa 7 dei 12 milioni di euro di ingaggio del giocatore previsti dal contratto. I nerazzurri, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport , correrebbero così il rischio di trovarsi dopo il 30 di giugno col solo Esposito in appoggio alle due punte titolari: Lukaku e Lautaro. Una situazione alquanto carente, che di certo non soddisferà Antonio Conte. Il tecnico nerazzurro vorrebbe infatti avere almeno un sostituto di qualità dietro alle punte, visto gli impegni che dovrà affrontare nel prossimo futuro.

 

 

Inter, vicino l’accordo con Tonali: presto l’incontro con Cellino

Beppe Bozzo, agente del giocatore del Brescia Sandro Tonali, avrebbe trovato un’intesa con Marotta: Tonali sarà dell’Inter. Così il Corriere di Brescia sul futuro del centrocampista che presto potrebbe vestire la maglia nerazzurra. Infatti, l’accordo contrattuale con l’Inter sarebbe definito come “blindato”. Nei prossimi giorni i due club s’incontreranno per chiudere il contratto. Il Presidente Cellino dovrebbe incassare una somma cospicua assecondando al contempo la volontà del giocatore di restare in Italia. Sandro Tonali, dal canto suo, non farebbe altro che confermare le proprie intenzioni manifestate ormai da settimane, di voler far parte della compagine nerazzurra.

Inter, Tonali ha detto sì ai nerazzurri: ancora distanza, invece, sull’offerta al Brescia

L’Inter avrebbe raggiunto un’intesa di massima con il giocatore per il tramite del suo agente Beppe Bozzo: il percorso sarebbe tracciato, ma la conclusione dovrà obbligatoriamente passare dall’intesa con il Presidente del Brescia Massimo Cellino. La partita sarebbe dunque ancora aperta. Infatti, le richieste del Brescia e le offerte dell’Inter non sarebbero così vicine da far presagire una rapida conclusione. Tuttavia non si potrebbe attendere più di tanto per evitare che altri club si inseriscano nella trattativa, mandando così a monte l’intesa preliminare raggiunta con il giocatore. Perciò la dirigenza dell’Inter avrebbe fissato un incontro diretto col Brescia per chiudere l’accordo anche con la società dopo aver concluso quello col giocatore.

Inter, rinnovo dietro l’angolo per Lautaro

Nelle ultime ore sarebbero uscite delle informazioni riguardo la trattativa Lautaro Martinez tra Inter e Barcellona. Come dichiara la Gazzetta dello Sport: “C’è una norma che la Liga si è imposta, una specie di fair play finanziario tutto interno al momento rimasto sotto traccia, e che di fatto ad oggi paralizza il mercato ad alti livelli delle società spagnole. E funziona così: i club potranno reinvestire sul mercato solo una parte di quanto ricaveranno dalle cessioni”.

Inter, i possibili dettagli del rinnovo di Lautaro Martinez

Ovviamente, nel caso in cui questa norma dovesse entrare in vigore, per il Barcellona sarebbe sempre più difficile portare avanti la trattativa per l’argentino. A meno che non vengano aggiunti dei giocatori come contropartita. Ma il dirigente interista Giuseppe Marotta non sembrerebbe intenzionato ad accettare offerte differenti dai 111 milioni di euro; così la società interista avrebbe già proseguito i contatti con l’entourage di Lautaro proponendo il rinnovo. Secondo quanto riportato da ‘Tuttosport‘ l’ingaggio dell’attaccante salirebbe da 2,5 a 5,5 milioni di euro stagionali. Inoltre, la dirigenza cercherebbe di aumentare o addirittura rimuovere la clausola rescissoria, lasciando però all’argentino la possibilità di ascoltare eventuali offerte future.

Mercato Inter, la Juventus mette gli occhi su Lautaro Martinez

Non solo Barcellona su Lautaro Martinez nella prossima sessione di mercato dell’Inter. Sul giovane talento argentino, infatti, secondo quanto riferito da Don Balon, ci sarebbe anche la Juventus. Fabio Paratici avrebbe individuato nel Toro il possibile sostituto di Cristiano Ronaldo. L’asso portoghese, infatti, potrebbe lasciare Torino al termine di questa stagione. Per Lautaro Martinez serviranno almeno 90 milioni di euro, nonostante abbia una clausola fino a luglio da 110 milioni di euro con il club nerazzurro.

Inter, occhi puntati in casa Atalanta per Conte e Marotta

Robin Gosens, difensore o centrocampista, calciatore tedesco con passaporto olandese, venticinquenne dell’Atalanta, sarebbe uno dei possibili obiettivi dell’Inter. Nell’ultima partita disputata dalla sua squadra contro il Sassuolo il giocatore ha dimostrato le sue qualità su ritmi altissimi. E, proprio dalla fascia sinistra, si sono creati i maggiori pericoli per i neroverdi che hanno perso la partita per 4 reti a 0 (l’assist per Duvan Zapata che ha portato la squadra nerazzurra di Bergamo sul 2 a 0, è stato proprio di Gosens, ndr). Gosens è uno dei punti fondamentali della squadra allenata da Gasperini ma piace a molti club europei, tra cui l’Inter.

Inter, per Gosens prevista un’asta internazionale

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte pensa che Gosens sia perfetto per il suo 3-5 -2 sulla fascia sinistra, e la società di Viale Liberazione, come sempre, cercherebbe di accontentare il suo tecnico. Il nome del calciatore sarebbe quindi ben impresso nella mente dell’Amministratore Delegato Beppe Marotta e del Direttore Sportivo Piero Ausilio. 

L’Inter dovrà tenere conto che il prezzo che richiederebbe l’Atalanta per il suo gioiello sarebbe di almeno di 35 milioni di euro, visto che a gennaio, durante il mercato, il Lione ne aveva proposti 25 ma la squadra nerazzurra non aveva accettato. Oltre all’Inter sul calciatore ci sarebbe anche la squadra inglese del Chelsea (vista l’eventualità di una partenza di uno tra Marcos Alonso ed Emerson Palmieri). Si prevederebbe, quindi, molto probabilmente come spera l’Atalanta, un’asta per Gosens nella prossima apertura di mercato.

Inter, obiettivo Zapata: ecco lo scambio con l’Atalanta

Nuovo stop per Stefano Sensi, centrocampista dell’Inter che ha riscontrato l’ennesimo problema fisico nei giorni scorsi. Questo, sommato agli altri infortuni subiti in questa stagione, ha rovinato un perfetto avvio di campionato. Nonostante ciò, potrebbe essere molto probabile che la società nerazzurra riscatti il cartellino del giocatore, anche se nelle prossime settimane potrebbe arrivare il giudizio definitivo sul calciatore.

Inter, per lo scambio tra Zapata e Sensi Riso potrebbe essere una risorsa fondamentale

Nel frattempo tra i vari nomi per l’attacco nerazzurro tornerebbe nella mente di Marotta il nome di Duvan Zapata. Al colombiano, infatti, Antonio Conte sembrerebbe molto interessato, come riferito da calciomercato.it. Un’idea che sembrerebbe girare in questi giorni sarebbe dunque quella di aggiungere Sensi in un eventuale trattativa per raggiungere l’attaccante colombiano. Tutto ciò grazie anche all’intermediazione di Giuseppe Riso, agente di Sensi e procuratore di molti altri giocatori anche ex Atalanta, come Mancini e Gagliardini.

Calciomercato Inter, piace Kyle Walker del Manchester City

Tra i calciatori a cui l’Inter guarderebbe con interesse nella prossima sessione di calciomercato ci sarebbe, tra gli altri, il terzino inglese Kyle Walker. Il calciatore della Nazionale inglese milita nel Manchester City. La notizia sarebbe stata data ieri dal Sun on Sunday. Però vi sarebbero alcuni elementi che non giocherebbero a favore di un eventuale trasferimento del calciatore durante la prossima finestra di mercato.

Innanzitutto, l’allenatore del Manchester City Pep Guardiola non sarebbe propenso alla cessione perché Walker sarebbe uno dei cardini della squadra, preferito a Joao Cancelo (a sua volta messo sul mercato e per il quale si attenderebbero offerte da 60 milioni di sterline). Poi, Walker ha un contratto a lunga scadenza, fino al 30 giugno 2024.

Calciomercato Inter, i Citizens pronti a cedere Walker per irresponsabilità durante la quarantena

Tuttavia, secondo il Sun, al Manchester City aleggerebbe la propensione a cedere il giocatore a causa del comportamento da questi tenuto durante il lockdown. Infatti, Walker avrebbe trasgredito più volte le norme antivirus durante la quarantena. A favore dell’eventuale trasferimento all’Inter ci sarebbe la recente consuetudine del club nerazzurro e specialmente del suo Amministratore Delegato Beppe Marotta ad acquisire giocatori della Premier League, come i recenti acquisti di Lukaku, Sanchez, Eriksen e Young.

Inter, Tonali sempre più vicino: ecco l’alleato vincente

Dopo il successo di ieri dell’Inter sulla Sampdoria (2-0) alla ripresa del gioco dopo il periodo di sospensione del campionato dovuto al covid-19, proseguirebbe la ricerca del club nerazzurro di nuovi giocatori che possano rinforzare la squadra in vista della prossima stagione. Il principale obiettivo nel radar dei dirigenti interisti sarebbe Sandro Tonali.

Il club nerazzurro conterebbe di fare, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, un’operazione alla Barella. Marotta infatti vorrebbe offrire il prestito con obbligo di riscatto, più bonus legati alle presenze e alle vittorie. Poiché, sempre stando al Corriere dello Sport, la valutazione di Barella era arrivata a 49 milioni, anche quella di Sandro Tonali dovrebbe essere simile.

Nonna Gina vuole il nipote all’Inter

“Convinca Sandro ad andare al Milan” avrebbe scritto un tifoso rossonero su Facebook a Gina Damiani, nonna di Sandro Tonali. La risposta di nonna Gina, come riporterebbe il Corriere dello Sport, sarebbe stata netta e inequivocabile: “Mi dispiace per te, ma io sono interista dalla nascita!!! Forza Sandro, forza Inter“.

Mercato Inter, vicina la chiusura per Matteo Darmian

Secondo quanto riferito dal quotidiano sportivo ‘Corriere dello Sport‘, lo scorso mercato estivo, Inter e Parma avrebbero acquistato insieme l’italiano Matteo Darmian dal Manchester United. Secondo l’accordo tra i due club italian, il terzino destro avrebbe dovuto giocare questa stagione con il Parma e la prossima con l’Inter. Dunque, dalla prossima stagione, Darmian dovrebbe ottenere un contratto in nerazzurro e l’inserimento nella rosa di Antonio Conte.

Inter-Sampdoria, le formazioni ufficiali per la sfida di San Siro

0

Sono arrivate le formazioni ufficiali per la gara della 25° giornata di Serie A tra InterSampdoria, a San Siro. Il mister Antonio Conte ha fiducia nella formazione schierata contro il Napoli nella gara di ritorno di Coppa Italia (finita 1-1). L’unica differenza è la mancanza dell’infortunato Brozovic: Conte schiera Gagliardini al suo posto. Confermato dunque anche Lautaro Martinez, nonostante le svariate voci di mercato legate al suo possibile trasferimento al Barcellona. Nei blucerchiati, invece, Ranieri costretto a rinunciare al capitano Fabio Quagliarella, vittima di un infortunio.

Ecco le formazioni ufficiali:
INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Gagliardini, Young; Eriksen; Lukaku, Lautaro Martínez. All.: Conte.
SAMPDORIA (3-5-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley; Thorsby, Bertolacci, Jankto, Linetty, Murru; Ramirez; La Gumina. All.: Ranieri.

 

Inter, sorpresa Lautaro Martinez: ecco la decisione del Toro

Le trattative tra Inter e Barcellona per Lautaro Martinez sarebbero bloccate da qualche giorno e mancherebbero ormai poche settimane alla scadenza della clausola dell’attaccante argentino. La società interista sembrerebbe già pronta a rinnovare con il giocatore nell’eventualità che il Barcellona non arrivi al dunque entro queste settimane; un’offerta sostanziosa da ben 110 milioni di euro sarebbe quella cercata dall’Inter per lasciar andare via Lautaro. Dall’altra parte i nerazzurri avrebbero intenzione di offrire un contratto di rinnovo da top player. Questo renderebbe Lautaro Martinez il terzo giocatore più pagato della rosa dopo Lukaku ed Eriksen.

Inter, attenzione Ansu Fati: un club vuol pagare la clausola

Ansu Fati è un attaccante di soli 17 anni al momento sotto contratto con il Barcellona (6 reti e 1 assist in 25 partite stagionali). Per diverse settimane si sarebbe parlato della giovane promessa all’interno di due trattative italiane. La Juventus, con l’eventuale cessione di Miralem Pjanic al Barcellona e l’Inter con la tanto discussa trattativa Lautaro Martinez. Però, proprio oggi, sarebbe uscita una notizia tanto incredibile quanto pazza: secondo il ‘Sunday Express‘ ci sarebbe un particolare interesse del Manchester City nei confronti di Ansu Fati, con la società inglese disposta a pagare l’immensa cifra della clausola rescissoria di 350 milioni di euro.

Inter, offerto il difensore del Tottenham Jan Vertonghen

Jan Vertonghen è un difensore esperto del Tottenham. Il contratto del belga è in scadenza al termine della stagione e sembrerebbe che il giocatore abbia voglia di cambiare aria. Secondo quanto dichiara il quotidiano nazionale di Roma, ‘Il Messaggero‘, anche l’Inter potrebbe fare un tentativo nei confronti del giocatore, ma il tutto sarebbe bloccato da un’incertezza molto significativa. “Il belga, 33 anni, in Italia è stato offerto al Napoli, all’Inter e alla Roma. L’Inter continua a riflettere senza affondare il colpo. Conte, infatti, ha il timore che l’arrivo del belga possa bloccare l’ascesa di Bastoni per il quale quest’anno ha relegato in panchina addirittura Godin“.

Inter, caccia a Gabriel Jesus: il Manchester City fissa il prezzo

Lautaro Martinez potrebbe lasciare l’Inter in vista della prossima estate, così l’Amministratore Delegato nerazzurro Beppe Marotta starebbe vagliando una lista di nomi per la sostituzione. Uno dei nomi venuti fuori in vista del prossimo mercato estivo sarebbe quello di Gabriel Jesus. Il giovane attaccante brasiliano ha soltanto 23 anni. Per lui in questa stagione 17 reti e 9 assist in 40 partite giocate con il Manchester City. I Citizens, però, non vorranno lasciarselo scappare via molto facilmente.

Anche Guardiola, molto contento dell’attaccante, non sembrerebbe intenzionato a volerlo cedere e vorrebbe fare di tutto per convincere la società a rinnovare il contratto con il brasiliano. Secondo quanto riportato dal ‘Manchester Evening News‘ infatti, la dirigenza del Manchester City avrebbe intanto fissato la cifra per la cessione. Gabriel Jesus sarebbe valutato così 63 milioni di sterline, ovvero circa 70 milioni di euro. Sulle sue tracce, in Italia, ci sarebbe anche la Juventus.

Inter in lutto: si è spento Mario Corso: ha giocato con il “Mago” Herrera

0

L’Inter di Antonio Conte sta preparando la ripresa del campionato, con il recupero di domani sera contro la Sampdoria. Nel frattempo, però, un lutto in mattinata scuote la società nerazzurra. Infatti è morto a 78 anni Mario Corso, protagonista a fine anni Sessanta della Grande Inter allenata da Helenio Herrera. I tifosi nerazzurri, e anche quelli del Genoa dove ha concluso poi la carriera, potranno ricordare il suo mancino micidiale e le sue punizioni “a foglia morta”.

Corso se ne è andato questa mattina dopo che da diversi giorni era ricoverato in ospedale. Per onorare la sua memoria, domani sera l’Inter scenderà in campo nel match contro i blucerchiati indossando il lutto al braccio. Negli ultimi anni, l’ex calciatore, nonostante timidezza e riservatezza, era stato spesso ospite come opinionista in diverse trasmissioni televisive.

Inter, UFFICIALE: per Sensi è distrazione del bicipite femorale destro

0

Arriva la doccia gelata per il centrocampista dell’Inter Stefano Sensi, il quale si è sottoposto oggi agli esami strumentali presso l’Istituto Humanitas di Rozzano. Il calciatore ieri in allenamento ha rimediato l’infortunio e sembrava qualcosa di poco conto. Gli esami invece, come comunicato dalla società nerazzurra, hanno evidenziato la distrazione del bicipite femorale destro e la situazione sarà monitorata nei prossimi giorni. L’ex Sassuolo, in questa stagione, dopo un buon avvio di campionato è stato spesso vittima di diversi infortuni.

Mercato Inter, ecco quando potrebbe arrivare Cavani

Il Direttore Sportivo del Paris Saint-Germain Leonardo avrebbe cercato un accordo con alcuni dei giocatori in scadenza, tra i quali spunterebbe il nome di Edinson Cavani. L’uruguayano avrebbe detto sì all’ex dirigente del Milan, onorando gli impegni del Psg in Champions League e dimostrando ancora una volta la volontà del calciatore. Ora l’Inter punterebbe a chiudere con il suo procuratore nei prossimi giorni. Il suo arrivo effettivo, però, non ci sarebbe poiprima di settembre per l’inizio della nuova stagione. Edison Cavani rinforzerebbe il parco d’attacco in casa Inter. Un attacco che potrebbe far paura alle big d’Europa qualora restasse anche Lautaro Martinez.

Mercato Inter, ecco il regalo di Zhang a Conte: arriverà Arturo Vidal

Antonio Conte avrebbe spesso richiesto nella scorsa sessione estiva di mercato il centrocampista cileno Arturo Vidal. Il quotidiano Tuttosport affermerebbe oggi così che, il Presidente dell’Inter Steven Zhang, sarebbe disposto a procedere con una trattativa per il centrocampista cileno. Questo per premiare il tecnico in caso di un eventuale ottimo risultato riportato in questa stagione. Questo sarebbe il modo con cui il Presidente nerazzurro dimostrerebbe la fiducia che la società possiederebbe nei confronti dell’allenatore. Si tratterebbe certamente di un acquisto mirato anche per riuscire a tornare alla vittoria.

Inter, Perisic vicino al riscatto dal Bayern Monaco

L’esterno croato Ivan Perisic potrebbe restare al Bayern Monaco: il riscatto dall’Inter, infatti, sembrerebbe essere quasi certo. Inizialmente Karl-Heinz Rummenigge aveva avanzato la richiesta di prorogare la data di scadenza per il riscatto di 20 milioni di euro. A quel punto si pensava sarebbero passate delle settimane prima di concludere gli accordi. Ma, a quanto pare, dal rientro Perisic avrebbe convinto sempre più, dimostrando di essere all’altezza contribuendo alla conquista dell’ennesimo titolo del campionato.

Con le 8 partite giocate, di cui 3 da titolare e con 1 gol in semifinale di coppa, Perisic è stato decisivo per la vittoria contro l’Eintracht Francoforte. Ancora da trovare, però, l’accordo definitivo per l’esterno croato da parte delle due società. Secondo calciomercato.com, infatti, ballerebbero solo pochi milioni per mettere nero su bianco il riscatto di Perisic dai bavaresi.

 

Inter, il Barcellona offre Suarez: tentativo disperato per Lautaro

Secondo quanto riportato da Libero, il Barcellona sarebbe disposto ad offrire l’attaccante Luis Suarez per arrivare ad acquistare il centravanti interista Lautaro Martinez. La dirigenza blaugrana, infatti, non avrebbe intenzione di pagare tutti i 111 milioni di euro di clausola dell’attaccante argentino. Per questo motivo avrebbe deciso di offrire come contropartita l’attaccante uruguaiano dal valore di 35 milioni di euro per abbassare il prezzo del Toro. Quest’offerta però non sarebbe abbastanza per convincere Marotta e Ausilio che resterebbero fermi al prezzo di partenza. Ciò rischierebbe la mancata cessione dell’attaccante argentino e dunque il continuo della sua avventura con la maglia nerazzurra.

Inter, pronto il super rinnovo di Brozovic

Se ne parlava da tempo del possibile rinnovo del contratto del centrocampista croato dell’Inter Marcelo Brozovic. Ebbene proprio oggi, secondo Tuttosport, sembrerebbe arrivato finalmente il momento. L’obiettivo della società nerazzurra, in primis dell’Amministratore Delegato Marotta, sarebbe quello di prolungare fino al 2023 il contratto del calciatore, alzando anche l’ingaggio che attualmente è di 4,5 milioni di euro. Brozovic arriverebbe così a guadagnare uno stipendio da big. Dovrebbe inoltre essere tolta la clausola rescissoria di 60 milioni di euro.

Si tratterebbe di un enorme riconoscimento per il giocatore. Brozovic infatti viene raramente messo in panchina da Antonio Conte (e anche in passato dall’ex allenatore Spalletti). Difatti è sempre stato titolare sia nelle prime sedici partite di campionato che in Champions League (fin dal primo minuto), durante la fase a gironi. Al giocatore della Nazionale croata mancherebbe solo di vincere qualcosa con la maglia nerazzurra, togliendosi così un’ulteriore grande soddisfazione.

 

 

 

Lautaro Martinez rimane per l’inter un grande campione

L’Inter è sempre più convinta che Lautaro Martinez diventerà un grande campione nel suo ruolo di attaccante, nonostante le sue ultime prestazioni non siano state delle migliori. E sarebbe proprio per questo che, nonostante le continue pressioni del Barcellona, il club non intenderebbe ritirare la clausola rescissoria da 111 milioni di euro, secondo quanto riportato da Tuttosport. Se la società di Viale Liberazione dovesse decidersi a cedere il calciatore, le valutazioni delle offerte dovranno essere quelle della squadra nerazzurra.

Proprio per questo si sarebbe percepito che l’Inter sarebbe interessata ad uno scambio Lautaro Martinez-Junior Firpo. Questo però per un massimo ventina di milioni a bilancio. Piacerebbe molto ad Antonio Conte Arturo Vidal- Ma, quest’ultimo, non rientrerebbe nella trattativa per Lautaro, in quanto la società nerazzurra rischierebbe di pagarlo troppo. Il centrocampista del Barcellona ha inoltre scadenza di contratto nel 2021.

Mercato Inter, si sogna un centrocampo tutto italiano con Castrovilli

Gaetano Castrovilli avrebbe riacceso i riflettori delle big su di lui, in vista della prossima stagione. Inter e Juventus penserebbero infatti di portare a casa il gioiellino pugliese classe ’97. Ma per questo servirebbero tanti milioni per Commisso ed un buon ingaggio al calciatore. Castrovilli infatti guadagna circa un milione e mezzo fino al 2024 ma la società viola vorrebbe ulteriormente prolungare il contratto di un altro anno, adeguando anche lo stipendio del calciatore. Secondo “Il Corriere dello Sport”, le parti a breve si aggiorneranno. La Fiorentina vorrebbe fare di Castrovilli una bandiera della squadra, vista l’imminente partenza di Chiesa.

Mercato Inter, Edinson Cavani pronto ad abbracciare un nuovo progetto

Sarebbe sempre Cavani l’uomo più in voga di questo mercato, anche date le sue 33 primavere: il goleador uruguaiano sarebbe sempre monitorato dai top club d’Europa e soprattutto da Inter ed Atletico Madrid. Entrambe cercherebbero di piazzare il colpo il prima possibile. Ma l’attaccante si svincolerà dal Psg tra meno di un mese e poi si siederà con il suo agente a valutare la proposta migliore.

In un’intervista Walter Gugliemone, agente del calciatore, avrebbe dichiarato ad EFE: “Considereremo le tante offerte giunte a noi”. Si infervorerebbe così la pista che vedrebbe in dirittura d’arrivo l’attaccante e che vedrà di certo Marotta ed Ausilio in prima linea. Da non sottovalutare le avance fatte da alcuni club sudamericani. In prima linea il Boca Juniors, Flamengo, International, San Paolo. Cavani sarebbe anche tra gli obiettivi del nuovo Newcastle dei sauditi.

Inter, Marotta brucia la Juventus: ecco Gabriel Jesus

L’Inter sarebbe molto attenta al mercato estivo e sempre pronta a cogliere le occasioni che si presentino davanti. Il club nerazzurro guarderebbe in casa Manchester City. Il brasiliano Gabriel Jesus potrebbe infatti essere la spalla di Lukaku per la stagione 2020/2021, in alternativa alla partenza di Lautaro Martinez. Bomba di mercato che potrebbe concretizzarsi vista la presunta prossima esclusione dalla Champions dei Citiziens di Pep Guardiola. Attualmente il calciatore percepisce 5 milioni all’anno, con l’Inter disposta ad offrirne ben 7 per 5 anni. Sulcalciatore ci sarebbe anche il forte interesse della Juventus.

Caso a parte sarebbe quello di Achraf Hakimi. Il terzino vorrebbe rimanere in Bundesliga ma avrebbe occhi di riguardo anche per la Serie A. Il calciatore, però, dovrebbe tornare a fine stagione al Real Madrid per la conclusione del prestito al club tedesco. Secondo quanto riporta Sport Mediaset, Conte ha la squadra al completo e vuole giocarsi tutte le carte per vincere una competizione, incluso l’attaccante argentino.

Mercato Inter, c’è tanta concorrenza per Marcos Alonso

Marcos Alonso, il laterale spagnolo del Chelsea, sarebbe pronto ad entrare nel vivo delle trattative di più club. L’ultimo, proprio nell’ultima ora, sarebbe la Juventus di Maurizio Sarri. I bianconeri infatti avrebbero cercato prepotentemente il difensore spagnolo per la fascia di sinistra. Una catena che si dovrebbe completare con il mancino Douglas Costa o con Cristiano Ronaldo.

Marcos Alonso sarebbe corteggiato anche da Inter e Newcastle e chi lo vorrà, dovrà partire dalla base di 40 milioni di euro. Il Chelsea non farebbe sconti ed il giocatore ha un contratto da rispettare con i Blues fino al giugno 2023. Alonso si mise in evidenza con la maglia della Fiorentina e fu venduto per una cifra di 26 milioni nell’estate del 2016.

Aubameyang-Inter, ancora niente di deciso

L’attaccante dell’Arsenal Pierre Emerick Aubameyang non saprebbe ancora cosa sarà del suo futuro calcistico. Come spesso accade nel calciomercato le notizie che si rincorrono sarebbero infatti contraddittorie. A questa regola non sfuggirebbe il caso dell’ex Primavera del Milan, attaccante oggi dell’Arsenal che interesserebbe all’Inter. Pierre-Emerick Aubameyang, 31 anni, è un calciatore francese naturalizzato gabonese, attaccante della Nazionale gabonese, della quale è capitano oltre che il miglior marcatore di tutti i tempi della sua nazionale.

Inter, Aubameyang non avrebbe ancora chiaro il suo futuro

Ancora pochi giorni fa infatti il calciatore ammetteva di non sapere che cosa sarebbe successo del suo futuro, dichiarando a Telefoot: “Di recente non ho ricevuto un’offerta, ma ovviamente ci sono state discussioni con il club da alcuni mesi. E sanno benissimo perché finora non è successo nulla: sono loro (la dirigenza del club, ndr) che hanno in mano le chiavi e che fanno il loro lavoro. Successivamente vedremo come andranno cose. È un punto di svolta nella mia carriera e sarò molto sincero con tutti, sarà ovviamente una decisione molto difficile da prendere perché non ho ancora deciso. È forse la decisione più importante della mia carriera. Per essere chiari, nulla è stato deciso”.

Mikel Arteta è certo del rinnovo frustando le intenzioni del club nerazzurro

Al contempo l’allenatore dei Gunners, Mikel Arteta, si sarebbe detto certo che il calciatore avrebbe rinnovato il contratto con la squadra inglese. Lo spagnolo, infatti, dichiarava:” “Sono ottimista sulla possibilità di raggiungere un accordo per il rinnovo. Aubameyang ha bisogno di sentirsi valorizzato, di sentire che appartiene a noi e che noi vogliamo che resti. In questo momento sono estremamente felice per come sta giocando e si sta comportando. Ho un buon rapporto con lui e so che possiamo discutere faccia a faccia di molte cose, per questo sono convinto che lui sia molto felice da noi”.

Mercato Inter, Alaba accende i sogni dei tifosi: occhio però al Psg

Una notizia che potrebbe accendere i sogni dei tifosi dell’Inter nella prossima sessione estiva di mercato. Il forte difensore austriaco David Alaba potrebbe infatti lasciare il Bayern Monaco. A riportarlo Sky Deutschland, spiegando come il terzino sinistro, divenuto ormai difensore centrale con Flick, abbia il contratto in scadenza nel 2021 e non avrebbe intenzione di rinnovarlo.

I nerazzurri, però, dovrebbero fare attenzione alla concorrenza per il ventisettenne. Sulle tracce di Alaba, infatti, ci sarebbe anche il Paris Saint Germain. Leonardo, infatti, avrebbe in mente una vera e propria rivoluzione per il club francese la prossima stagione. In questa stagione l’austriaco ha disputato 26 gare, mettendo a segno un gol e fornendo anche un assist ai compagni.

Inter, sempre aperta la pista Tonali

Sandro Tonali si troverebbe nel mirino di svariate squadre e l’Inter sarebbe una di queste. Il mediano del Brescia è considerato un potenziale top player che è riuscito a distinguersi anche nell’Under 21 italiana e potrebbe fare molto comodo al centrocampo interista di Antonio Conte.

Cellino e le notizie sul futuro di Tonali

Ciò che avvicinerebbe il ventenne ai colori nerazzurri sarebbe la sua volontà di continuare a giocare in Serie A. Ma purtroppo questo non basterebbe in quanto anche la Juventus sembrerebbe piuttosto interessata al giovane. “Me lo hanno chiesto Inter e Juventus, ma non solo. Certo è che il calciatore vuole rimanere in Italia e noi lo asseconderemo”. Queste le parole del Presidente del Brescia Massimo Cellino in occasione di un’intervista a “La politica nel pallone” su Gr Parlamento (Rai).

Cellino ed il Brescia fissano il prezzo per Tonali

“Le valutazioni le fanno domanda e offerta, non mi piacciono gli scambi e noi non siamo andati a chiedere l’elemosina a nessuno”. Una particolare rigidità da parte del Presidente bresciano sulla formula d’acquisto che renderebbe il tutto più difficile per la società interista che dovrebbe sicuramente astenersi dall’utilizzo di contropartite ed adottare metodi alternativi per il raggiungimento dell’obiettivo. La cessione del giovane porterebbe a Cellino sicuramente una plusvalenza importante, essendo il classe 2000 un prodotto delle giovanili che al momento possiedebbe un valore di mercato che si aggirerebbe intorno ai 50 milioni di euro.

Però ciò che al momento è impegnato a fare il Brescia è prepararsi per concludere al meglio il finale di stagione per raggiungere la salvezza. “Spero però che il ragazzo continui a giocare a pallone divertendosi come faceva prima, non vorrei che tutte queste voci portino ad un’altra problematica che limiti le nostre percentuali di salvezza”. Ci saranno sicuramente altre occasioni per parlare ed avere novità riguardanti la futura squadra di Tonali.

Inter, accordo raggiunto: Lautaro Martinez verso il Barcellona

La prestazione non esaltante contro il Napoli potrebbe fornire l’accelerata decisiva per il trasferimento dell’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez al Barcellona la prossima estate. Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, infatti, i nerazzurri avrebbero capito che il talentuoso argentino, con la testa, sarebbe già a giocare in Catalogna con Messi. L’Amministratore Delegato Beppe Marotta, alla fine, dovrà inoltre cedere all’offerta dei catalani.

Si parlerebbe di circa 90 milioni di euro che finirebbero nelle casse nerazzurre, a fronte della clausola da 111 milioni valida fino al 7 luglio. Prezzo che, inoltre, dovrebbe avere un’ulteriore diminuzione, visto l’ormai certo inserimento di almeno una contropartita tecnica all’interno della trattativa. Antonio Conte, tecnico nerazzurro, vorrebbe il centrocampista cileno ed ex Juventus Arturo Vidal.

Calciomercato Inter, un difensore nel mirino del Real Madrid

Un difensore titolare dell’Inter di Antonio Conte sarebbe finito nel mirino del Real Madrid in vista della prossima sessione di calciomercato. Non si tratterebbe però di Alessandro Bastoni, giovane difensore ex Parma ed Atalanta che si è guadagnato la titolarità a discapito dell’esperto Diego Godin. Secondo quanto riferito da calciomercato.com, nel mirino delle merengues sarebbe infatti finito l’ex Sampdoria, lo slovacco Milan Skriniar.

I media spagnoli parlerebbero di un non convincimento del tecnico degli spagnoli Zinedine Zidane di Militao, acquistato un anno fa dal Porto. Inoltre la bandiera e capitano Sergio Ramos ha già spento le 34 candeline. Skriniar qualche settimana fa era finito anche nelle mire dell’altra big spagnola, il Barcellona. Per la sua cessione l’Inter chiederebbe 80 milioni di euro.

Mercato Inter, ecco le richieste di Cavani a Marotta

Diversi sarebbero i nomi che l’Inter ed il suo Amministratore Delegato Beppe Marotta starebbero vagliando per l’attacco nel prossimo mercato: tra questi anche Edinson Cavani. L’esperto uruguayano ex Napoli, infatti, è in scadenza di contratto con il Paris Saint Germain e vorrebbe firmare l’ultimo contratto importante della sua carriera. In inverno sembrava molto vicino ad un passaggio all’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone, ma i colchoneros sembrerebbero aver affievolito il loro interesse per il Matador.

Mercato Inter, Marotta dice no a Cavani: troppo alto l’ingaggio del Matador

Così, secondo quanto riportato da calciomercato.com, la stampa francese avrebbe riportato di richieste esoste da parte dell’attaccante alla dirigenza nerazzurra. Proprio qualche giorno fa, il Direttore Sportivo del club francese, il brasiliano ex Milan ed Inter Leonardo, aveva ufficializzato la separazione in estate tra il club ed il calciatore. A questo punto resterebbe da vedere se Marotta sia pronto comunque a fare un ultimo tentativo per Cavani, oppure virare su altri obiettivi. Tra i diversi nomi fatti in casa Inter, infatti, ci sarebbero anche Alvaro Morata, Andrea Belotti e Pierre Emerick Aubameyang.

Intanto Lautaro Martinez potrebbe rischiare di diventare un caso

Alla dirigenza interista non sarebbe passata inosservata la deludente prestazione nella sfida con il Napoli di ieri sera di Lautaro Martinez. L’attaccante argentino sarebbe apparso piuttosto spaesato in campo, forse distratto dalle voci di mercato. Il Barcellona, infatti, continuerebbe a fare passi in avanti nella trattativa per il giovane nerazzurro. L’Amministratore Delegato del club, Beppe Marotta, ed il tecnico Antonio Conte, dovranno in questi giorni cercare di capire le intenzioni del ragazzo. Il club nerazzurro dovrà infatti cerare di recuperarlo soprattutto dal punto di vista mentale. La classe e le doti realizzative di Lautaro Martinez, infatti, saranno determinanti in un finale di stagione molto importante per il club nerazzurro.

Inter, mistero sulla clausola di Lautaro Martinez

Sembrerebbe sempre piu fitto il mistero Lautaro Martinez in casa Inter. Secondo quanto riferito da Il Mundo Deportivo, infatti, sarebbe sorto un mistero attorno alla clausola del ventiduenne attaccante argentino. L’Amministratore Delegato nerazzurro Beppe Marotta, infatti, avrebbe affermato nei giorni scorsi che la clausola da 110 milioni scadrebbe il prossimo 7 luglio. Il Barcellona e l’entourage del “Toro”, invece, sarebbero a conoscenza del 15 luglio come data per la scadenza della clausola.

Arrivato all’Inter la scorsa estate dal Racing di Avellaneda, anche Real Madrid, Liverpool e Manchester United seguirebbero interessate la situazione attorno al giovane attaccante. Nel frattempo sembrerebbe che i catalani abbiano rifiutato 150 milioni di euro offerti dai Red Devils per un giovane talento che potrebbe rientrare nella trattativa con i nerazzurri per Lautaro Martinez, vale a dire Junior Firpo.

Inter, Lautaro Martinez presto papà

0

Appena terminata la partita che ha visto l’Inter aggiudicarsi la semifinale di Europa Leauge, la fidanzata di Lautaro Martinez sorprende tutti. Protagonista di una stagione sorprendente e, ultimamente, di notizie incessanti di mercato, l’argentino numero 10 dell’Inter diventerà presto papà. Con un post social, la ragazza comunica la gravidanza ed il futuro papà, pieno di gioia, si dichiara l’uomo più felice del mondo.

Inter-Bayer Leverkusen, le nostre pagelle: mai nessuno come Lukaku

L’Inter si impone per 2 a 1 contro il Bayer Leverkusen e centra le semifinali di Europa League. Sebbene il risultato non sia mai stato in bilico, la vittoria sarebbe potuta essere più ampia viste le tante occasioni sciupate dai Nerazzurri.

Queste le nostre pagelle:

Handanovic 6,5: Bravo a rimanere in piedi fino alla fine sul gol del Leverkusen. Mostra sicurezza e leadership per tutta la gara guidando i compagni da capitano.

Godin 7: Se qualcuno aveva dubbi sull’importanza dello sceriffo nella rosa, questa partita e questo periodo lo starà facendo ricredere. Esperienza da vendere e sacrificio per la causa. Imperante e imperioso.

De Vrij 6,5: L’olandese si dimostra ancora perfetto trovandosi a marcare un Volland che non gli crea particolari problemi.

Bastoni 6,5: Questo ragazzo sta dimostrando di meritare una maglia da titolare per la prossima stagione. Personalità, crescita anche mentale e una partita eccellente su Havertz.

(dal 39′ s.t. Skriniar s.v.)

D’Ambrosio 6: Offensivamente non è Hakimi. Difensivamente soffre nel primo tempo Diaby che ha un’altra marcia, poi prende le misure.

(dal 14′ s.t. Moses 6: Entra con la mentalità giusta e dimostra di essere una buona arma a partita in corso, mettendo in difficoltà in un paio di occasioni la difesa delle Aspirine)

Barella 7,5: Segna, corre, lotta e corre ancora. Sempre al massimo, dimostra per l’ennesima volta di non essere solo un giocatore di rottura con un gol furbo e di tecnica pura.

Brozovic 6: Si dimostra importante per il possesso palla interista, lontano da essere quello dei tempi migliori.

Gagliardini 5: La maggior parte dei pericoli che corre l’Inter nel primo tempo arrivano da palloni che perde lui.

(dal 14′ s.t. Eriksen 6,5: Il Bayer gli lascia spazio e lui ne approfitta, lanciando Sanchez in porta con un no look di pura classe e procurandosi un rigore annullato per un tocco di mano da terra di Barella.)

Young 6,5: Funziona bene l’asse con Lukaku, suo l’assist per il gol del belga. In difesa si dimostra esperto e malizioso.

Lukaku 8: Nessuno come Big Rom. 9 gol consecutivi in Europa League, superando quanto fatto da Alan Shearer nella competizione quando si chiamava ancora Coppa UEFA. Fa a spallate con tutti, segna, prende botte, guida la squadra e quando tutti gli fanno i complimenti lui afferma: “Il migliore in campo è stato Barella“. Leader.

Lautaro 6,5: Ottima partita del toro che corre tantissimo e offre soluzioni importanti. Tanta quantità a cui si aggiunge un assist al bacio per Barella, che però non riesce a trasformare in gol tirando addosso a Tah.

(dal  s.t. Sanchez 6: Entra come al solito in campo con la voglia di spaccare il mondo, sbaglia un gol su assist geniale di Eriksen e si fa anche male. Speriamo non sia nulla di grave per lui.)

Inter, la prima del CdS: “EuRomelu”

0

La prima pagina del Corriere dello Sport esalta Romelu Lukaku, vero trascinatore dell’Inter, che ha timbrato il cartellino anche ieri sera. Il belga è stato un vero colpo di mercato, ormai i dubbi sul prezzo pagato per il gigante nerazzurro sono solo passato. Il presente e il futuro dell’Inter vedranno ancora Romelu Lukaku come protagonista.

Inter, la prima della Gazzetta: “Volo Inter”

0

La prima pagina della Gazzetta dello Sport di oggi non può che essere dedicata alla splendida vittoria di ieri sera che ha permesso all’Inter di raggiungere le semifinali. Barella e Lukaku portano i nerazzurri al penultimo atto dell’Europa League che si disputerà lunedì contro la vincente di ShaktarBasilea.

Inter, Conte: “Semifinale meritata, bravi ragazzi!”

0

Un Antonio Conte al settimo cielo ha parlato in conferenza stampa dopo il 2-1 rifilato al Bayer Leverkusen che significa semifinale di Europa League. Ecco le parole di Conte: “La fiducia nella squadra non è mai mancata. Il lavoro ha dato i suoi frutti sia in campionato che, ora, in coppa. Abbiamo meritato questa semifinale. Lo Shaktar ha tante ottime individualità mentre il Basilea ha ottenuto risultati straordinari”.

Inter-Bayer Leverkusen 2-1, estasi nerazzurra: tutti in semifinale!

0

Missione compiuta per l’Inter di Antonio Conte che batte il Bayer Leverkusen a Dusseldorf e si qualifica per le semifinali di Europa League, dove affronterà una tra Shaktar Donetsk e Basilea. Le due squadre partono subito forte tra lo strapotere fisico di Lukaku e la velocità di Diaby. Al 15′ l’Inter passa in vantaggio con Nicolò Barella che sfrutta una carambola scaraventando la palla alle spalle di Hradecky. Tre minuti dopo il centrocampista sardo può ripetersi ma serve un miracoloso intervento della difesa tedesca a fermare il raddoppio (per ora). Passano, infatti, solo 60 secondi prima che Lukaku insacchi il raddoppio per i nerazzurri con una conclusione ravvicinata che non lascia scampo al portiere finlandese. Minuti di totale follia calcistica, ritmi furibondi alla Merkur Spiel Arena che si tramutano nel terzo gol in 9 minuti, stavolta per la squadra di Bosz. Ci pensa il solito Kai Havertz a sfruttare l’assist di Volland e a concludere alle spalle di Samir Handanovic. Il periodo infuocato si chiude con un rigore non assegnato dal VAR per fallo di mano di Sinkgraven. I ritmi tornano normali fino alla fine del primo tempo, che vede la Beneamata in vantaggio per 2-1.

Inter-Bayer Leverkusen, il secondo tempo

Il secondo tempo si riapre con ritmi elevati e due occasioni d’oro per Roberto Gagliardini che prima sfortunatamente colpisce un suo compagno, poi vede la sua conclusione a botta sicura fermata dalla difesa teutonica. Al 61′ si vede tutta la classe di un portiere eterno come Samir Handanovic, che sfodera un miracolo sulla botta del mancino sempre velenoso di Kerem Demirbay. Poco dopo il neo-entrato Sanchez spreca un’occasione colossale calciando addosso ad un avversario a porta praticamente sguarnita. Al minuto 76 si vede anche Lukas Hradecky, bravo a sventare un bel tiro di Moses. La gara non vive altre emozioni, con i ragazzi di Conte che proteggono egregiamente il vantaggio e il passaggio alle semifinali. L’obiettivo è sempre più vicino.

Inter-Bayer Leverkusen, come vedere la gara: diretta LIVE, streaming e probabili formazioni

0

Questa sera andrà in onda la partita valida per l’accesso alle semifinali di Europa League tra Inter e Bayer Leverkusen; si giocherà nello stadio “Merkur-Spiel Arena” di Dusseldorf con calcio d’inizio previsto per le ore 21.

Primo turno di final eight per i nerazzurri che puntano diretti alla vittoria finale per sollevare un trofeo meritato dopo essere andati ad un punto dallo Scudetto.

Inter-Bayer Leverkusen, le probabili formazioni del match

Nessun indisponibile per mister Conte eccetto Matias Vecino. Tra le fila del Bayer Leverkusen peserà e non poco invece la mancanza di Aranguiz, squalificato a seguito del cartellino giallo rimediato contro i Glasgow Rangers.

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lukaku, Martinez. ALL: Conte

BAYER LEVERKUSEN (4-2-3-1): Hradecky; L. Bender, Tapsoba, S. Bender, Sinkgraven; Demirbay, Baumgartlinger; Diaby, Havertz, Bailey; Volland. ALL: Bosz

Inter-Bayer Leverkusen, dove vedere la gara in diretta LIVE e streaming gratis

La partita tra Inter e Bayer Leverkusen verrà trasmessa sia in chiaro su TV8 che su Sky, precisamente Sky Sport 1 (canale 201). La diretta streaming (no Hesgoal, Rojadirecta, VipLeague, Socceron e IPTV ) invece sarà disponibile sull’app di Sky Go, servizio esclusivo per gli abbonati Sky, oppure su Now TV.

 

Inter-Bayer Leverkusen, le formazioni ufficiali. Eriksen e Skriniar ancora out

0

L’attesa è finita e si scende in campo per aggiudicarsi la semifinale di Europa League. Alle ore 21 all‘Esprit Arena di Düsseldorf,  L’Inter di Antonio Conte sfiderà il Bayer Leverkusen di Peter Bosz. Uniti, come scrive l’Inter sui social, verso la vittoria.

Sarà gara secca (con eventuali tempi supplementari e calci di rigore) e i nerazzurri sanno di non poter sbagliare per proseguire il cammino europeo. Qualora si qualificasse, l’Inter incontrerà in semifinale la vincente tra Basilea e Shaktar Donetsk.

Le formazioni ufficiali di Inter-Bayer Leverkusen

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lukaku, Lautaro Martinez.

Bayer Leverkusen (4-2-3-1): Hradecky; L. Bender, S. Bender, Tapsoba, Sinkgraven; Palacios, Baumgartlinger; Havertz, Demirbay, Diaby; Volland.

 

 

Inter, statistiche stagione 2019/20: quanti record!

0

La stagione è volta al termine ed è tempo di tirare le somme anche per le statistiche. Secondo quanto riportato da Sportface.it, i giocatori di Antonio Conte sono stati quelli che hanno percorso più chilometri in campo, per una media di 111,751 km a partita risultando anche i più veloci (28,1 km/h). Questo però non è l’unico record detenuto dai Nerazzurri. La Beneamata è infatti la squadra che ha vinto più partite in trasferta, quella che ha ottenuto più share televisivo (13% in occasione del match con la Juventus) e quella che ha segnato più velocemente un gol (D’ambrosio con l’Atalanta).

Inter, Zhang tra i proprietari più ricchi in Italia. Ecco il suo patrimonio

0

Secondo il Bloomberg Billionaires Index, Zhang Jindong è il secondo proprietario più ricco in Serie A. Il leader del gruppo Suning, proprietario dell’Inter possiede un patrimonio di circa 7,52 miliardi di euro.

Se Zhang è il secondo proprietario più ricco di un club di Serie A e si posiziona al 259esimo tra gli uomini più ricchi del mondo, Rocco Commisso balza in testa alla classifica e, ad oggi, con il suo patrimonio di 9,05 miliardi di euro si piazza al 205esimo posto. Medaglia di bronzo per l’attuale presidente del Monza ed ex Milan, Silvio Berlusconi il cui patrimonio ammonta a 7,05 miliardi di euro. Nemmeno tra i primi 500 figurano Agnelli/Elkann, proprietari della Juventus, e Paul Singer, leader di Elliott attualmente azionista del Milan.

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui