in

Serie A, bollettino di guerra: tutti i positivi rientrati dalle nazionali

Godin, difensore del Cagliari
Godin, difensore del Cagliari

Le favole che si raccontano ai bambini non servono solo per far addormentare i piccini o per per farli divertire, si raccontano anche per far capire loro gli insegnamenti che ci sono dietro. Come Cappuccetto Rosso alla quale viene sconsigliato di intraprendere la strada più lunga per raggiungere casa della nonna per non incontrare il lupo, così anche le rispettive società di Serie A avevano avvisato le rispettive federazioni di evitare di far partire i loro tesserati a causa di una pandemia che miete giorno dopo giorno vittime senza fare distinzioni di sorta.

Le federazioni, allora, avendo sicuramente letto la favola dei fratelli Grimm, hanno deciso di comportarsi come la protagonista e di lasciar muovere i calciatori come se nulla fosse, con la differenza che il racconto si concludeva bene, mentre per le varie società non sarà lo stesso con protocolli da adottare, rischi di contagio e possibili focolai che diventano sempre più probabili.

Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio
Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio

Serie A, dal Cagliari al Napoli passando per l’Hellas: tanti club alle prese con il virus

La Gazzetta dello Sport ha fatto il punto della situazione tra i vari club di Serie A che, nelle ultime ore, stanno trovando giocatori positivi nelle rispettive rose.

Il Cagliari ha comunicato la positività di Godin e Nandez rientrati dall’Uruguay, la Lazio invece dovrà fare a meno del serbo Milinkovic-Savic e del brasiliano Luiz Felipe, nel Napoli i positivi sono Rahmani e Hysaj mentre nell’Hellas è positivo Lazovic. Al Torino invece è notizia recente la positività di un terzo membro rientrato dalle nazionali, dopo i due casi accertati ieri.

Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter

Inter-Torino, pronostico e streaming: dove vedere la partita

Correa, attaccante della Lazio

Serie A, Lazio corsara a Crotone: in campo Atalanta e Spezia