Sassuolo-Inter, De Zerbi: “Tante assenze, ma niente scuse. L’Inter ha dimostrato…”

Sassuolo-Inter, tutto pronto per la partita del Mapei Stadium

Sassuolo-Inter aprirà, alle 12.30, la domenica della nostra Serie A, pronta a tornare in campo dopo la consueta sosta per le nazionali. Da una parte Antonio Conte, desideroso di riscattare immediatamente il doppio stop contro Barcellona e Juventus; dall’altra De Zerbi, mosso dalle medesime intenzioni, visto che i neroverdi sono usciti sconfitti e, forse ridimensionati, dai confronti con Parma e Atalanta. Una sfida dall’esito tutt’altro che scontato che, nel corso degli anni, ha permesso alla squadra emiliana di essere etichettata come la bestia nera del club meneghino.

Sassuolo-Inter, le parole di De Zerbi alla vigilia della sfida con i nerazzurri

Tempo di vigilia per Roberto De Zerbi, che ha parlato dell’ormai imminente sfida contro l’Inter di Conte nel corso della conferenza stampa della vigilia: “I nostri avversari hanno dimostrato di essere molto forti, nonostante le sconfitte contro Barcellona e Juventus. Mi sembra un campionato più equilibrato rispetto al recente passato e anche le squadre che vengono dalla Serie B sono difficili da affrontare perché se la giocano a viso aperto. Noi bestia nera dell’Inter? Spesso abbiamo fatto bene contro di loro, ma questo non ci mette particolare pressione. Sappiamo di avere diversi giocatori che sono arrivati a ritiro iniziato, quindi il percorso sarà più lungo del previsto. Ma siamo una squadra forte e siamo pronti a recitare un ruolo importante in campionato”.

Brutte notizie, invece, dall’infermeria: Pegolo, Bourabia, Ferrari, Chiriches e Mazzitelli rimangono indisponibili. La squadra, comunque, è forte aldilà degli infortuni, che possono capitare a chiunque. Dispiace perché preferisco scegliere liberamente in base al valore della rosa e non per necessità. Domani sarà convocato anche Piccinini, difensore classe 2002″.

Un pensiero, infine, sulla partita di domani: “Mi preoccupa l’approccio? Non particolarmente. Siamo diversi rispetto allo scorso anno, sta nascendo un Sassuolo 2.0. Ci sono diversi elementi nuovi, abbiamo cambiato tanto e dovremo migliorare il prima possibile sotto l’aspetto mentale”.

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!