in

Lecce-Inter 1-1, Bastoni non basta: ritorno a casa amaro per Conte

Alessandro Bastoni
Alessandro Bastoni, difensore dell'Inter

Lecce-Inter, i nerazzurri inciampano ancora: fatale il gol di Mancosu

L’Inter non passa a Lecce e ottiene il secondo pareggio consecutivo in campionato, dopo quello della scorsa settimana contro l’Atalanta. Ritorno a casa amaro per Antonio Conte che, a questo punto, potrebbe virtualmente andare a meno quattro dalla capolista Juventus, impegnata questa sera contro il Parma. Due punti persi che potrebbero far scivolare i nerazzurri al terzo posto, visto che la Lazio ha ancora una partita da recuperare. Tanti episodi nella prima frazione di gioco, durante la quale l’Inter colpisce anche un legno con Brozovic. Il direttore di gara risparmia sia Donati che Candreva, autori di due falli al limite della “legalità” e puniti con due semplici ammonizioni. A tempo quasi scaduto altro episodio da moviola, con l’arbitro che prima fischia un rigore a favore del Lecce e, poi, dopo aver consultato il VAR, corregge la sua decisione iniziale.

Nel secondo tempo, l’Inter passa grazie al colpo di testa del neo entrato Alessandro Bastoni, bravo a sfruttare al meglio l’assist di Biraghi e a non lasciare scampo al portiere avversario. Ma i giallorossi sono tutt’altro che arrendevoli e, complice una grave distrazione della difesa nerazzurra, ritornano in partita con il gol di Mancosu. L’arrembaggio finale della squadra di Conte, con Sanchez, Lautaro e Lukaku in campo contemporaneamente, non porta al risultato sperato e il triplice fischio di Giacomelli spegne i sogni di gloria della corazzata meneghina, che esce con un solo punto dal match di Via del Mare.

Romelu Lukaku e Lautaro Martinez

Lecce-Inter, le formazioni ufficiali: Godin in difesa, Sanchez in panchina

Antonio Candreva

Lecce-Inter, le pagelle: Lukaku e Lautaro steccano, Candreva fa peggio