Inter-Verona, Juric: “Veloso e Kumbulla non ci saranno, Pessina e Gunter sì”

Inter-Verona, le parole di Juric alla vigilia del match di San Siro

Il countdown per Inter-Verona è già iniziato. I nerazzurri dovranno vedersela, nell’anticipo pomeridiano della dodicesima giornata di Serie A, con un avversario in salute, che si affaccia alla sfida di San Siro con due vittorie consecutive conquistate contro Parma e Brescia. Un inizio di stagione più che positivo per la compagine scaligera, attualmente al nono posto in classifica a quota quindici punti.

Ivan Juric ha parlato del momento positivo dei suoi e di tanto altro nel corso della conferenza stampa della vigilia: “Sono molto soddisfatto del rendimento della squadra. Dobbiamo solo prestare maggiore attenzione agli infortuni. Non possiamo acquistare come le altre, ma possiamo intervenire e migliorare sicuramente questo aspetto. A tal proposito, Veloso e Kumbulla non saranno disponibili e le loro condizioni verranno valutate attentamente nei prossimi giorni. Anche i viaggi influiscono, Kumbulla ha preso una botta prima di andare in nazionale, mentre Veloso, dopo il viaggio di Napoli, ha avuto problemi alla schiena. Gunter, invece, ha avuto solo l’influenza e Pessina ci sarà”.

Prossimo avversario l’Inter di Antonio Conte: “Antonio è un vincente e lo devo ringraziare, perché quando era l’allenatore del Chelsea mi mostrò il suo metodo di lavoro. Non è da tutti. Il suo pregio, e forse anche il suo difetto, è questa voglia matta di vincere. L’Inter arriverà sicuramente arrabbiata e ferita dopo la sconfitta in Champions League.

Sul caso Balotelli: “Caso chiuso. I colpevoli sono stati trovati, quando è così bisogna chiedere scusa. Da precisare che si tratta fortunatamente di poche persone e anche Balotelli è d’accordo su questo aspetto. Verona nel mirino? No, perché possiamo essere orgogliosi del fatto che qui episodi del genere sono successi di rado”.

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!