in

Inter-Genoa, Conte: “Il primo posto sarebbe un segnale importante. Su Sanchez…”

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Inter-Genoa, le parole di Conte alla vigilia del match

Giornata di vigilia per l’Inter, che domani pomeriggio affronterà il Genoa per l’ultimo impegno ufficiale del 2019. I nerazzurri vengono da tre partite, Champions League compresa, senza vittorie e, proprio per questo motivo, il match contro il Grifone assume una doppia valenza. Una gara fondamentale sia per riagganciare la Juventus in vetta alla classifica, sia per riscattarsi dopo il doppio pareggio contro Roma e Fiorentina e la dolorosissima eliminazione dalla massima competizione continentale.

[irp]

Ci ha pensato Antonio Conte, in conferenza stampa, a caricare l’ambiente in vista della partita di domani: “Una gara importantissima, anche perché ho sempre detto che sarebbe stato importante arrivare alla sosta nelle migliori condizioni possibili. In questo periodo abbiamo dovuto far fronte a problemi importanti, ma lo abbiamo fatto sempre nella maniera giusta. Esposito e Agoumè? Sono cresciuti tantissimo e hanno esordito con merito. Hanno le capacità per diventare le fondamenta dell’Inter del futuro, credo ciecamente in loro”.

Sul primo posto: Sarebbe un segnale importante. Siamo lì, sarebbe fantastico vincere in una situazione di emergenza totale. Incontriamo una squadra che ha bisogno di punti e che ha perso l’ultima in casa. Servirà giocare con testa, cuore e gambe”.

Le condizioni di Sanchez: “Il suo infortunio è stato una tegola importante per noi, fortunatamente abbiamo sempre avuto a disposizione Lukaku e Lautaro. E questa situazione ha permesso anche ad Esposito di crescere. Alexis non vede l’ora di tornare, sta mordendo il freno, ma bisogna rispettare i tempi. Mi auguro che questa voglia possa darci qualcosa in più”.

[irp]

Una battuta anche su Skriniar: “Milan riveste un ruolo fondamentale per noi. Un calciatore moderno, giovane e che sta facendo di tutto per migliorare. Ha tutta la vita per farlo, visto che ha 24 anni. Anche i suoi compagni di reparto stanno facendo benissimo e lo dimostra la classifica”.

Christian Eriksen

Calciomercato Inter, dichiarazione shock: è fatta per Eriksen

Nemanja Matic

Calciomercato Inter, Matic supera Vidal: il serbo chiama Conte