in

Inter-Atalanta, Conte: “Campioni d’inverno? Non conta niente. Sul mercato…”

Antonio Conte
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Inter-Atalanta, le parole di Conte in conferenza stampa

Manca soltanto una partita al fatidico giro di boa, che permetterà all’Inter e alle altre squadre di Serie A di effettuare un primo bilancio della stagione in corso. Domani i nerazzurri si giocheranno il titolo di campioni d’inverno contro la squadra più in forma del campionato, quell’Atalanta capace di rifilare due 5-0 consecutivi a Milan e Parma. Una partita analizzata così da Antonio Conte in conferenza stampa: Sarebbe importante superare una squadra forte e in salute come l’Atalanta. Un test fondamentale per noi, loro lavorano molto sui dettagli e, negli anni, hanno aumentato in modo considerevole il valore della rosa. Poi in panchina c’è Gasperini, lo conosco bene ed è un grande lavoratore. Mi aspetto una gara molto intensa contro una squadra difficile da affrontare, soprattutto in questo momento. Dobbiamo essere felici del nostro percorso, ma dobbiamo provare a migliorare sempre sotto il profilo dell’intensità”.

Sulle assenze e sulle polemiche per il gioco: “Skriniar e Barella non saranno della partita, ma fortunatamente non per infortunio. Non escluderei, invece, la presenza di Vecino, come oggi hanno fatto in molti. Gioco? Ognuno veda il calcio come lo vuole vedere, noi andiamo avanti per la nostra strada. Ci sono tantissimi problemi da risolvere”.

Sulla possibilità di diventare campioni d’inverno: “Non conta nulla, vince chi taglia prima il traguardo, non chi è avanti a metà corsa. Domani dovremo fare una grande gara e provare ad andare oltre le nostre potenzialità. Al termine del girone d’andata, si potrà fare un primo bilancio, capire con i calciatori a che punto siamo e dove potremo arrivare”.

Un’ultima battuta sul mercato: Eriksen o Vidal? Non è scortesia, ma vi ho già detto che non è mia abitudine parlare di altri giocatori durante il mercato. Parlerà soltanto il club di questo argomento. Questo è un mese difficile per noi allenatori, perché escono tante notizie non vere e ti ritrovi a preparare una gara con tutte queste voci. Bisogna essere intelligenti e non disperdere energie”.

Christian Eriksen

Calciomercato Inter: Eriksen, ci siamo! Marotta lavora ai dettagli

Conte e Mourinho, allenatori di Inter e Tottenham

Inter, Obinna: “Conte come Mourinho: due vincenti nati”