in

Fiorentina-Inter 1-1, Vlahovic riacciuffa il pareggio nel finale

Lautaro Martinez
Lautaro Martinez, attaccante dell'Inter

Fiorentina-Inter, l’illusione dei tre punti

Una trasferta difficile per l’Inter, tuttavia l’obiettivo sembrava evidente: bisognava vincere per dimenticare la Champions e staccare nuovamente la Juventus, che ha battuto con facilità l’Udinese nel pomeriggio. Stessa formazione di martedì per i nerazzurri, eccezion fatta per Bastoni, che ha sostituito Godin nei tre di difesa. La Beneamata è scesa in campo con la cattiveria giusta, decisa a chiudere il match sin dall’inizio e il gol di Borja Valero sembrava poter mettere la partita in discesa. Così non è stato, con la Viola che ha resistito fino alla fine, riuscendo ad agguantare il pareggio nel finale.

[irp]

Fiorentina-Inter, la vittoria era alla portata

Borja Valero
Borja Valero, centrocampista dell’Inter

L’Inter questa sera avrebbe potuto e forse dovuto portare a casa i 3 punti. La squadra nel secondo tempo si è abbassata un po’ troppo, lasciando la Fiorentina agire con libertà, soprattutto in mezzo al campo, dove Castrovilli ha messo in difficoltà Handanovic con un tiro strepitoso. I nerazzurri più volte in questa stagione non sono riusciti a chiudere il match e la partita di questa sera non ha fatto eccezione. Ancora una volta Lukaku si è divorato un gol davanti al portiere, che avrebbe portato la squadra di Conte sul 2-0 e, forse, chiuso la partita. Questi errori sono determinati soprattutto dalla stanchezza: in questo periodo della stagione tutti gli infortuni stanno gravando pesantemente sul rendimento dell’Inter, che forse non vede l’ora che arrivi la pausa natalizia.

Lukaku

Fiorentina-Inter, le pagelle: Borja Valero top, Lukaku e Skriniar flop

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Fiorentina-Inter, Conte: “Raccogliamo meno di quanto seminiamo”