in

Scommesse: si può puntare sul totoallenatori?

Lukaku

La vittoria in campionato dell’Inter ha aperto tanti nuovi scenari rispetto all’anno scorso. Il valzer degli allenatori, soprattutto, ha incendiato questa prima parte d’estate in attesa dell’inizio della lotta per scudetto e Champions League.

Per via del loro funzionamento, le app per scommesse sportive giocano, però, su pronostici che non coinvolgono solo il valore dei giocatori di una squadra e il lavoro degli allenatori. Infatti possono supportare la scommessa in diretta durante un incontro o una partita.

Differenza tra scommesse classiche e scommesse live streaming

L’addio all’Inter di Conte è stato un evento inaspettato. E certamente ha influenzato il valore delle quote sul successo della squadra per il prossimo anno. Questa svolta si può equiparare a un cambio di direzione improvviso che può accadere nelle scommesse live.

La vera differenza tra una scommessa classica (come quella di puntare su una squadra specifica vittoriosa a inizio campionato) e una scommessa live, infatti, è che quest’ultima può essere piazzata in diretta, a match in corso, a seguito di un avvenimento inaspettato.

Il live streaming nel calcio non si occupa, quindi, di allenatori e di giocatori ma di tutto ciò che può accadere durante un incontro. Tutto questo significa che siti o applicazioni di scommesse consentono all’utente di guardare incontri e partite in diretta sulle proprie piattaforme. Un servizio innovativo e rivoluzionario che ha modificato il gioco online e che ha portato al successo il live streaming nell’ultimo periodo.

Giocare in questo modo è molto semplice. Basta avere un conto attivo sul portale, effettuare una ricarica e iniziare a scommettere live.

Si può puntare e scommettere sui totoallenatori

Non per forza un giocatore scommette su una partita e basta, ovviamente. Ci sono siti specializzati come thesackrace.com che operano scommesse sul totoallenatori e che monitorano le chance dei vari candidati.

Pensiamo solo alle ultime settimane: Conte non rinnova con l’Inter dopo la vittoria dello scudetto (nonostante l’ottimismo di pochi mesi fa), Allegri torna alla Juventus dopo l’esonero di Pirlo. E ancora Gattuso lascia il Napoli per la Fiorentina, Spalletti torna in Serie A con il Napoli.

Anche in campo europeo ci sono stati grandi cambiamenti: Ancelotti torna a sorpresa sulla panchina del Real Madrid, Tuchel dopo l’esonero al PSG vince la Champions con il Chelsea, Zidane non ha ancora trovato una nuova squadra.

Insomma, ci sembra chiaro che la scelta di un allenatore possa anche modificare l’andamento delle quote di una squadra.

Pronostici per la prossima stagione

Anche se la Juventus e Cristiano Ronaldo non hanno giocato la loro migliore stagione, gli scommettitori li vedono ancora insieme per il prossimo anno. Il ritorno al Real del campione, infatti, al momento è dato a circa 2.60. La permanenza del portoghese alla Juventus resta bassa, più o meno attorno a 1.35. Le ipotesi, accreditate negli ultimi giorni, del PSG e della Ligue 1 sono date 7 volte la posta, mentre un approdo nel campionato statunitense è dato a 15.

Tornando all’Inter, con il cambio di allenatore tra Conte e Inzaghi le quote sono diventate un po’ meno marcatamente a favore di un bis scudetto. Questo, secondo i pronostici era molto più probabile fino a qualche giorno fa. Ora le quote sono a circa 2.70. La Juventus di Allegri si prende il ruolo di favorita con le quote a 2, l’Atalanta è terza a 7.50, il Milan e il Napoli sono a 12 e la Roma a 15.

Gli allenatori contano

Abbiamo visto che le quote si basano non solo sull’ultimo anno giocato ma anche sugli allenatori. Il ritorno di Allegri ha ridato smalto alla Vecchia Signora, dopo un’annata non particolarmente felice di Pirlo nel ruolo di CT.

Anche l’addio inaspettato di Conte ha inasprito i toni nella Milano nerazzurra. La scelta di Simone Inzaghi alla sua prima grande esperienza di allenatore ha tolto un po’ di certezze a tifosi e bookmakers. Il Milan conferma Pioli e punta tutto su Ibrahimovic, vecchio leone, e sulla solidità direttiva di un’icona come Paolo Maldini. La rivoluzione Napoli dopo la mancata qualificazione in Champions e l’ingaggio di un allenatore di fama come Spalletti apre nuovi scenari. Piace ai bookmakers anche  la rinnovata ambizione della Fiorentina che accoglie Rino Gattuso alla ricerca di una nuova affermazione professionale. Ultimo ma ricco di appeal l’ingaggio dello special one Mourinho che tenta la rivincita personale, dopo l’esperienza inglese al Tottenham. Su una piazza caldissima come la Roma giallorossa, affamata di risultati che da troppo tempo non arrivano. 

Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter

Inter, UFFICIALE: Simone Inzaghi è il nuovo tecnico nerazzurro

Beppe Marotta, A.D dell'Inter

Calciomercato Inter, Marotta sfida Maldini per due attaccanti