in

Maradona, è morto il Dio del calcio: il mondo del pallone in lutto

Maradona, ex attaccante del Napoli
Maradona, ex attaccante del Napoli

Ha del clamoroso l’ultima notizia arrivata dall’Argentina: è morto Diego Armando Maradona a pochi giorni dal 60esimo compleanno. Come riferito in Diretta dalla CNN sarebbe stato fatale un arresto cardiaco. La sua mortalità viene resa nota forse solo adesso, ricordando la più recente operazione d’urgenza alla testa per rimuovere un’ematoma subdorale, e infine per la sua prematura morte dopo un arresto cardiaco. Napoli perde parte di sé e piange quella che è stata la figura della rinascita.
“Avevamo trovato le stelle, tu e io”. E Pelé continua: “Ci sarà un giorno che torneremo a giocare a calcio e lo faremo da lassù”.

Diego Armando Maradona è il nome che costantemente risuona tra le strade, i vicoli e i bassifondi di Napoli. Un nome che ha portato con sé la forza della rivoluzione, la bellezza del calcio, il sogno di una città. Nasce a Lanùs, in Argentina il 30 ottobre 1960 in un ambiente povero che ben presto sta stretto a Diego, il quale trova alla tenera età di 15 anni nel pallone il suo alleato più grande dapprima nella squadra del padre l’Estrella Roja poi nelle giovanili dell’Argentinos Juniors con cui debutta in prima squadra nel 1976 >>>CONTINUA A LEGGERE SU FOOTBALLNEWS24.IT

Paratici e Marotta, dirigenti di Juventus e Inter

Calciomercato Inter, disgelo Marotta-Paratici: scambio con la Juventus in vista?

Pirelli, main sponsor Inter

Inter, la Champions porta soldi: addio Pirelli, Suning gioca al raddoppio