in

Inter, Sanchez preoccupa Conte: il comunicato ufficiale del club

Alexis Sanchez, attaccante dell'Inter
Alexis Sanchez, attaccante del Cile

Inter, sale l’ansia per Sanchez: confermata la lussazione del tendine peroneo della caviglia

Alexis Sanchez continua a tenere in apprensione l’Inter di Antonio Conte. L’attaccante nerazzurro, infatti, ha avuto la peggio in seguito ad uno scontro di gioco con Juan Cuadrado nel corso dell’amichevole tra Colombia e Cile. Un infortunio che potrebbe tenere ai box l’ex Arsenal e Manchester United per diverso tempo, come sottolineato dal comunicato ufficiale diffuso nella giornata di oggi dal club di Viale della Liberazione: “Accertamenti clinici e strumentali per Alexis Sanchez, nella tarda mattinata di oggi, presso l’Istituto Humanitas di Rozzano. Gli esami hanno evidenziato la lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra. Nella giornata di mercoledì il giocatore effettuerà a Barcellona un ulteriore consulto con il professor Ramon Cugat, per decidere se intervenire chirurgicamente”.

Inter, per Sanchez si prevede un lungo stop

Nel caso in cui si dovesse concretizzare l’ipotesi operazione, Alexis Sanchez non potrebbe partecipare alla causa della Beneamata per almeno 2-3 mesi. A questo punto come cambierebbero le strategie dell’Inter? In attesa della riapertura del calciomercato, che potrebbe portare sulla sponda nerazzurra del Naviglio il tanto chiaccherato vice-Lukaku, Antonio Conte potrebbe rispolverare l’enfant prodige Sebastiano Esposito. Il gioiellino di Castellammare di Stabia, in tal caso, dovrebbe rinunciare al Mondiale Under-17, che partirà in Brasile il prossimo 26 ottobre. Un’occasione unica per il classe 2002 che, nel corso dell’ultima estate, sembrava essersi inserito alla perfezione all’interno dei meccanismi tattici imposti dal tecnico leccese. Nei prossimi giorni, dunque, arriverà il responso più atteso, intanto il baby Esposito scalda i motori.

Giroud

Calciomercato Inter, non solo Lasagna per l’attacco: Marotta punta Giroud