in

Inter, salvate il soldato Politano

Matteo Politano
Matteo Politano, attaccante dell'Inter

Inter, Politano indietro nelle gerarchie di Antonio Conte

Uno dei grandi delusi di questo avvio di stagione, in casa Inter, è sicuramente Matteo Politano, elemento indispensabile della gestione Spalletti e pedina sacrificabile del nuovo corso targato Antonio Conte. L’esterno offensivo nerazzurro, in estate, è stato in procinto di lasciare Milano e di approdare alla Fiorentina di Vincenzo Montella nell’ambito dell’affare Biraghi. Una trattativa sfumata nelle ultime concitate ore di calciomercato a causa della netta opposizione del nuovo tecnico nerazzurro, che ha sottolineato alla propria società l’importanza di avere a disposizione un jolly come l’ex Sassuolo.

Un jolly che, complice il cambio di modulo, ha dovuto spostare in avanti il raggio d’azione e modificare il proprio modus operandi: da esterno offensivo nel 4-2-3-1 di spallettiana memoria a seconda punta nel 3-5-2 di stampo contiano. Dopo un avvio di campionato promettente, nel corso del quale il classe ’93 ha dimostrato di poter tornare utile alla causa nerazzurra, nelle ultime partite il minutaggio concessogli è calato vistosamente. Una scelta quantomeno controversa, vista soprattutto la mole di impegni affrontata dall’Inter in questo ultimo scorcio di stagione.

Inter, l’infortunio di Sanchez non aiuta: Politano superato anche da Esposito

Numeri assolutamente insoddisfacenti per Matteo Politano che, nelle ultime sei partite tra campionato e Champions League, ha collezionato precisamente 36 minuti, conditi dalle tre panchine contro Sampdoria, Borussia Dortmund e Brescia. Eppure l’infortunio di Alexis Sanchez, vittima di una lussazione dei tendini pereonali della caviglia sinistra, avrebbe potuto spianare la strada all’ex Sassuolo. Al contrario, l’attaccante è sceso ancor di più nelle gerarchie di Antonio Conte, che nelle recenti uscite ha preferito riporre la propria fiducia nel talento del giovane Sebastiano Esposito, utilizzato per far rifiatare all’occorrenza lo stakanovista Romelu Lukaku. La Champions League, però, incombe e chissà che Conte non decida di gettarlo nella mischia già in occasione della trasferta di Bologna. Politano, intanto, continua a scaldare i motori, in attesa di tempi migliori.

Inter Primavera

Inter Primavera, Squizzato: “Youth League? Ecco il nostro segreto”

Vidal

Calciomercato Inter, Vidal in nerazzurro a gennaio: svolta in arrivo per Conte