in

Inter, ripartire col sorriso: il 2020 porterà gioie?

Inter
Inter, esultanza di gruppo

Inter, un 2019 di alti e bassi

Un’eliminazione dall’Europa League, un posto in Champions League portato a casa soffrendo e una rinascita sorprendente e collettiva. Con la vittoria per 4-0 ai danni del Genoa, l’Inter ha chiuso un 2019 fatto di alti e bassi. Il cambiamento più significativo è stato quello che ha separato la fine della stagione 2018/2019 dall’inizio di quello 2019/2020, ovvero quello in panchina. A Luciano Spalletti, capace di conquistare la qualificazione alla massima competizione continentale per due anni consecutivi, è subentrato Antonio Conte, il cui avvento sulla panchina nerazzurra sembra stia dando i frutti sperati.

Nel frattempo, le cessioni di Icardi, Perisic Nainggolan hanno cambiato l’Inter in meglio, permettendole di fare un mercato mirato e pieno di ottimi colpi. Barella, Sensi, Godin e Lukaku: quattro nomi che hanno cambiato la rosa. Un’Inter più competitiva, con la fame del suo comandante, che lotta contro la sua storica ex squadra: un quadro avvincente, grazie al quale i nerazzurri hanno chiuso il 2019 col sorriso.

[irp]

Inter, il 2020 si prospetta roseo

Antonio Conte
Antonio Conte, allenatore dell’Inter

E pensare che il sorriso potrebbe espandersi ancora di più nel nuovo anno, che potrebbe portare gioie inenarrabili alla Beneamata. Il testa a testa con la Juventus prosegue ed è sempre più serrato, nella speranza, per i nerazzurri, che una folata di vento possa tendere a loro favore.

[irp]

Sullo sfondo, un’Europa League da giocare con voglia e impegno, una Coppa Italia nella quale si vorrà arrivare fino in fondo e tanti avvicendamenti pronti a sorprendere tifosi e società. Il nuovo decennio è alle porte e la speranza dei supporters è che l’Inter regali tanti gol e altrettante soddisfazioni.

Arturo Vidal

Calciomercato Inter, Vidal per sfidare Lazio e Juve: Marotta avanti tutta!

Matteo Politano

Calciomercato Inter, Politano non convince Conte: Marotta progetta lo scambio