in

Inter-Real Madrid, Conte: “Non abbiamo scampo! Il Real? Non può piangere…”

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Antonio Conte è pronto per affrontare nuovamente il suo ex compagno Zinedine Zidane. Alla prima occasione, il tecnico francese ha avuto la meglio portando a casa la vittoria grazie ad un 3-2 che ha consentito al suo difensore Sergio Ramos di raggiungere i 100 gol con la maglia dei Blancos. Il difensore spagnolo sarà una delle assenze più pesanti per Zidane e più vantaggiose per Conte. Il tecnico dell’Inter dovrà fare a meno invece di Marcelo Brozovic, Kolarov, Padelli, ancora positivi al Covid-19, Pinamonti e Sensi che si prepara a rientrare per la sfida di domenica contro il Sassuolo. Antonio Conte, ha parlato in conferenza stampa, presentando la sfida di domani come una gara decisiva per il passaggio del turno.

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell’Inter

Conte: “Non abbiamo fatto il salto di qualità! Dobbiamo assumerci le responsabilità”

Antonio Conte sa bene che la partita di domani è una di quelle da dentro o fuori, quasi sicuramente. La sua squadra deve dimostrare di saper affrontare e battere una big d’Europa e di meritarsi il passaggio del turno. Sulla partita Conte dice: “Non abbiamo vie di scampo, è una finale per noi. Conosciamo il Real Madrid, la sua storia. Servirà una grande partita. Sappiamo che non abbiamo vie di scampo, c’è un risultato importante da raggiungere. Ma se vogliamo possiamo. Non ci sono altre vie, dobbiamo vincere la partita. Per qualificarci dobbiamo fare almeno 7 punti. E’ una partita che deve alimentare le nostre speranze di andare avanti. Siamo nel girone più difficile della Champions ma meritavamo di più rispetto alla classifica”. Sulla condizione della sua squadra Conte dichiara: “Non abbiamo ancora fatto il salto di qualità. Le chiacchiere stanno a zero e rimangono i fatti. Noi dobbiamo fare i fatti. Tutti. Ci dobbiamo assumere le responsabilità. Io, i giocatori e il club. Il salto va fatto, non significa che non avverrà”.

LEGGI ANCHE: Inter-Real Madrid, guai per Zidane: assenze e probabile formazione per battere Conte

LEGGI ANCHE: Calciomercato Inter, incredibile scambio col Real Madrid già a gennaio: i dettagli

Oggi è stata resa nota la lista dei convocati di Zidane che non prevede la presenza di molti giocatori importanti del Real Madrid, situazione che potrebbe avvantaggiare l’Inter, ma Conte non la pensa allo stesso modo: “Le assenze del Real? Non credo che il Real possa piangere. Mi fa sorridere che la stampa parli delle assenze del Real. Ha una rosa di giocatori lunghissima”. Antonio Conte, poi, torna su un argomento già citato la scorsa stagione: le numerosi critiche che l’Inter riceve da parte della stampa e dei media. L’allenatore ha imparato a conviverci e dice: “Critiche continue sull’Inter? Questo credo sia un dato di fatto. Si cerca a prescindere di negativizzare tutto con l’Inter. Ce ne siamo accorti già l’anno scorso. E io personalmente me ne sono accorto, visto che era il primo anno. Ero preparato, magari qualche giocatore no. L’unico modo per non andare in pasto a tanti che chiacchierano e dicono scemenze, per non dire cag***e, è rispondere sul campo. Noi dobbiamo fare questo, essere compatti e uniti se vogliamo stare all’Inter, altrimenti dobbiamo scegliere squadre medio-basse”.

Zidane, allenatore Real Madrid

Inter-Real Madrid, guai per Zidane: assenze e probabile formazione per battere Conte

Lautaro Martinez, attaccante Inter

Inter, Conte boccia il tridente Sanchez-Lautaro-Lukaku a meno che…