in

Inter, Paolillo: “Lavoro pazzesco di Conte. Lo scudetto è un premio anche per Marotta”

Ernesto Paolillo, ex dirigente dell'Inter
Ernesto Paolillo, ex dirigente dell'Inter

Intervistato dal portale NicoloSchira.com, Ernesto Paolillo, ex amministratore delegato dell’Inter, torna a parlare dei nerazzurri, esprimendo anche un parere sull’argomento caldo degli ultimi giorni, la Super League. Sulla squadra allenata da Antonio Conte, Paolillo ha affermato: Provo emozioni molto forti nel vedere l’Inter lottare per lo scudetto. Mi fanno rivivere l’entusiasmo di un gruppo e di un’Inter che vuole vincere, soprattutto nel modo in cui festeggiano le vittorie e i gol segnati”.

Sulla stagione della Beneamata e sulla Superlega

Ernesto Paolillo continua a parlare della squadra nerazzurra: “Antonio Conte ha fatto un lavoro pazzesco, mi auguro che possa vincere lo scudetto. Anche per premiare il lavoro che stanno facendo i due dirigenti Beppe Marotta e Alessandro Antonello. Meriterebbero di aprire un ciclo vincente, con tanti scudetti. Sono rimasto molto sorpreso da Eriksen, ha superato un momento molto difficile a livello psicologico. Era stato messo in discussione e avrebbe potuto cedere. Invece ha lottato, diventando un giocatore fondamentale”. L’ex dirigente dell’Inter, prosegue esprimendo il suo parere sul momento finanziario che sta vivendo la proprietà interista: “Non credevo potessero esserci questi problemi con Suning, ma non è colpa loro. In Cina, dopo il Covid-19 è cambiato tutto, con il governo cinese che ha messo delle limitazioni sugli investimenti esteri, rendendo tutto complicato. Suning non poteva fare altro che adeguarsi. Marotta e Antonello sono stati bravi a tenere su la squadra nonostante il momento difficile, quando non potevano pagare gli stipendi. Loro hanno la piena fiducia del gruppo, e infatti la squadra non ne ha risentito. Questo è un grande merito”. In chiusura, Paolillo fa una considerazione sulla Super League: “Al posto di Suning mi sarei schierato dalla parte di Karl-Heinz Rumenigge e non avrei mai aderito alla Supelega”.

Mbappé, attaccante del PSG

Inter, Zamorano: “Orgoglioso di questa maglia. In nerazzurro porterei Mbappe”

Lautaro Martinez

Calciomercato Inter, cessione di un big per finanziare gli acquisti?