in

Inter, Mudingayi: “Meazza da brividi, Conte è un vincente. Sul razzismo…”

Mudingayi
Mudingayi, ex centrocampista dell'Inter

Inter, Mudingayi ricorda i tempi nerazzurri

All’Inter dal 2012 al 2014, Gaby Mudingayi si è ritirato nel 2017 dal calcio giocato, prima di iniziare a lavorare per un’agenzia di procuratori, la Star Facotory. Il centrocampista belga ha parlato della sua nuova esperienza e non solo ai microfoni di FcInterNews: “All’interno della Star Factory, mi occupo di ragazzini di 16-17 anni. Sta andando bene, così come il ruolo da imprenditore con il marchio Mignon Couture. Sono soddisfatto. Razzismo? Anche a me è successo di esserne vittima, fortunatamente ora esistono i mezzi per individuare i colpevoli. Basta usare le telecamere come succede in Inghilterra”.

[irp]

I suoi ricordi all’Inter: “Due su tutti: quando ho conosciuto i giocatori che avevano conquistato il Triplete e quando sono entrato al Meazza. Giocare per un pubblico così è un orgoglio e un’emozione da brividi.

[irp]

Sull’attuale momento dei nerazzurri: “Vedo bene l’Inter, anche se fino a questo momento è sempre stata a corto di uomini. L’obiettivo deve essere lo Scudetto, la squadra ha tutte le carte in regola per puntare al tricolore e combattere con la Juventus. Adesso, in più, arriva il calciomercato e potrebbe essere l’occasione giusta per fare un ulteriore salto di qualità. Conte è un vincente, ha fatto bene ovunque. L’Inter merita di lottare per il primo posto”.

Dries Mertens

Calciomercato Inter, Marotta pensa a Mertens: occhio alla clausola

Lautaro Martinez

Calciomercato Inter, non solo Lautaro: il Barcellona insidia Marotta