in

Inter, Marotta: “Oggi una finale. Conte? Bravo prima…”

Beppe Marotta, ad Inter
Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter

L’Inter di Antonio Conte sta disputando a Kiev una partita importantissima per il proseguimento del cammino dei milanesi in Champions League. La qualificazioni agli ottavi di finali è necessaria, sia per ritornare a “riveder le stelle” come recita il motto nerazzurro, sia per risanare i conti societari e oggi nessun passo falso è ammesso. A parlarne è stato il ds Beppe Marotta intervistato poco prima del fischio di inizio tra Shakhtar Donetsk ed Inter.

Marotta
Beppe Marotta

Marotta difende Conte ma chiede risultati

Presentatosi ai microfoni di Sky Sport, il ds dell’Inter ha risposto alle domande dei giornalisti. Sull’allenatore nerazzurro, spesso criticato, e sul match contro gli ucraini dice:Conte era bravo prima ed è bravo anche oggi. L’approccio di quella gara vinta con lo Shakhtar è uguale a oggi, loro hanno cambiato 7/11. Ora siamo in Champions e non in una semifinale di EL. Una delle tante finali a cui dobbiamo rispondere. Il destino di una squadra dipende da quello che fa e dai risultati degli altri. Abbiamo la possibilità di fare punti e dobbiamo farli”.

Oggi è stato approvato dal CdA il bilancio dell’Inter che segna un pesante passivo. Su queste difficoltà, Marotta dice: “Siamo in una situazione anomala, non solo per la pressione degli impegni, ma anche perchè ogni società risente dei mancati introiti. Anche la Uefa nella ripartizione terrà conto della contrazione economica, ma i proventi sono sempre molto importanti”. La conquista del passaggio del turno risulta quindi fondamentale per le casse dell’Inter.

What do you think?

Steven Zhang presidente dell'Inter

Inter, il CdA approva: bilancio in rosso di 100 milioni ma Icardi aiuta Zhang

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Shakhtar Donetsk-Inter 0-0: gli uomini di Conte creano ma non finalizzano, ora si fa dura!