in

Inter, la difesa fa acqua da tutte le parti

Antonio Conte
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Il periodo negativo dell’Inter non finisce più: i nerazzurri sono protagonisti di un avvio di stagione da horror, il peggiore dai tempi del triplete. Cosa non va in questa Inter? Probabilmente tutto. La colpa di tutto ciò può essere di Antonio Conte, ma è inutile puntare il dito senza offrire soluzioni, perché un eventuale esonero del mister salentino è impossibile soprattutto per motivi economici e quindi eventuali cambi a sorpresa sono da escludere. La Champions League è un capitolo praticamente chiuso, quasi da dimenticare. L’unico obiettivo a cui pensare è la partita contro l’Atalanta a Bergamo, per non compromettere definitivamente anche il discorso legato al campionato.

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell’Inter

Inter, pochi gol, poca difesa, poche gioie

L’Inter appare spesso disorganizzata, senza idee e prevedibile. I nerazzurri fanno fatica a segnare e non riescono a difendere in maniera accettabile, concedendo agli avversari fin troppe occasioni da gol. La difesa a tre non è in discussione, almeno non da Antonio Conte. Il tecnico salentino non ha assolutamente nessuna intenzione di passare alla difesa a quattro, tradendo i suoi principi.

Dopo la gara con l’Atalanta ci sarà la sosta per le nazionali, quindi sarà fondamentale cercare di tornare alla vittoria, altrimenti la crisi rischierà di assumere proporzioni davvero preoccupanti. Intanto Marotta e Conte continuano a lavorare su più fronti per concordare una strategia di mercato e decidere insieme i colpi migliori per le prossime sessioni di calciomercato. In particolare occhio al Salisburgo >>> CONTINUA A LEGGERE

Beppe Marotta, ad Inter

Calciomercato Inter, vicino Szoboszlai a sorpresa: Marotta ai dettagli

Vidal, centrocampista dell'Inter

Inter, retroscena a sorpresa: “Vidal litiga con Conte, andrà via a gennaio”