in

Inter, insidia Fiorentina: Conte sfida i fantasmi di gennaio

La stagione dell’Inter è già ad uno snodo fondamentale: la Fiorentina attende i nerazzurri in Coppa Italia, la Juventus in campionato. Conte al lavoro per superare il complicato mese di gennaio

Esultanza Inter
Esultanza Inter nel 5-2 contro il Benevento (@imagephotoagency)

In un mese intenso come quello in corso, l’Inter ha bisogno al più presto di ritrovare serenità dal punto di vista dei risultati. Puntare allo Scudetto è un dovere per gli uomini di Conte, pertanto un punto raccolto nelle ultime due non può – e non deve – far piacere. Da verificare, dunque, se i nerazzurri siano in grado di scrollarsi di dosso qualche negatività di troppo, tornando alla vittoria già domani in Coppa Italia contro la Fiorentina.

Nella settimana che precede il big match contro la Juventus, l’altro torneo nazionale si presenta all’apparenza come un ostacolo per le energie. Tuttavia, un successo in una gara ad eliminazione diretta contribuirebbe a scacciare i fantasmi di gennaio, quelli che da tempo non fanno dormire sogni tranquilli ai tifosi dell’Inter.

Lukaku, attaccante dell'Inter
Lukaku mentre esulta per il goal siglato al Torino (@imagephotoagency)

Inter, turnover ed energie ritrovate: da Pinamonti a Lukaku

Nelle ultime stagioni, l’Inter si è presentata spesso carica di belle speranze ed elevate aspettative nei mesi di gennaio. Stavolta il riferimento non è al calciomercato, ma alle ambizioni di successo in Serie A, che da tempo non trovano riscontri sul terreno di gioco. Ecco perché, con questa rosa e l’assenza di impegni europei, un’ulteriore flessione invernale sarebbe difficilmente perdonabile a Conte. Il tecnico dovrà comunque centellinare le forze, per sfidare sia la Fiorentina che la Juventus.

Verosimile è il ricorso ad un pesante turnover nella sfida infrasettimanale del Franchi, che rappresenterà un’occasione per chi ha giocato meno. Pinamonti in primis – anche per mettersi in luce in ottica mercato – senza dimenticare Eriksen ed importanti “pezzi” della difesa, portiere compreso. Il tutto per far recuperare energie ai titolarissimi in vista del Derby d’Italia, in cui Lukaku intende ritrovare la via del gol. Stavolta, per smentire definitivamente le critiche, contro i Campioni in carica.

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Calciomercato Inter, addio Conte: il sostituto arriva dalla Spagna

Vidal, centrocampista dell'Inter

Inter, Vidal sfida la Juventus: e sogna il “delitto perfetto”