in

Inter, Icardi: “Quando arriva il pallone io segno. Il mio obiettivo è…”

Mauro Icardi
Mauro Icardi, attaccante del PSG

Inter, Icardi parla della sua esperienza al Psg

Negli sgoccioli dell’ultima sessione di calciomercato, Mauro Icardi è passato in prestito al Psg dopo una lunga querelle, che ha tenuto con il fiato sospeso l’Inter e i suoi tifosi. Il bomber argentino, intanto, non ha perso tempo per dimostrare il suo valore e il suo killer instinct anche all’ombra della Tour Eiffel, come sottolineato dall’ex numero 9 nerazzurro ai microfoni del canale ufficiale del club: “Ho cominciato molto bene e non pensavo di avere subito un impatto così decisivo. Sono arrivato qui con l’obiettivo di mostrare in campo il mio valore ed è stato un ottimo inizio di stagione. C’è grande comunicazione con i miei compagni di squadra, cerco di spiegare loro i movimenti che prediligo per essere preparati. Il mio compito è fare pressing e creare spazi. Uno degli ultimi gol di Mbappé è arrivato grazie ad un mio movimento, che gli ha permesso di presentarsi solo davanti la porta. Poi il compito di un attaccante è sempre uno, fare gol”.

[irp]

L’ex capitano dell’Inter continua: “Bisogna essere letali e questa è una mia caratteristica. Quando arriva un pallone, io segno. Ho fatto 150 gol e tutti letali. In Spagna, al Barcellona, ho appreso tanti nuovi concetti e questo mi ha permesso di rendere al massimo anche in Italia. E’ importante confrontarsi con compagni e allenatori per migliorarsi continuamente. Si impara sempe”.

Valentino Lazaro, terzino dell'Inter

Inter, Lazaro: “Stop al razzismo! Conte è un allenatore top”

Beppe Marotta, ad Inter

Calciomercato Inter, Marotta e Mister X: svelata l’alternativa a Vidal