in

Inter, Handanovic: “Ci complichiamo la vita da soli. E’ successo più volte”

Samir Handanovic
Samir Handanovic, portiere dell'Inter

Alla vigilia di InterReal Madrid, così come Antonio Conte, anche il capitano Samir Handanovic riconosce quanto sia determinante la partita di domani. Due pareggi ed una sconfitta in Champions League per i nerazzurri finora: risultati che compromettono il passaggio del turno se una svolta non avviene già domani sera. Sia in campionato, che nella massima competizione europea, l’Inter ha più volte peccato di mancanza di concentrazione che ha portato a commettere diversi errori costati cari, nonostante le prestazioni messe in campo non siano state del tutto insufficienti. Proprio per quest’ultimo motivo, Handanovic si mostra fiducioso e crede ancora nella qualificazione agli ottavi di finale.

Samir Handanovic, portiere dell'Inter
Samir Handanovic, portiere dell’Inter

Handanovic: “Gli episodi fanno la differenza. Bisogna essere cattivi”

Samir Handanovic ha rinnovato il contratto che lo legherà ai nerazzurri fino al 2022, nonostante le voci insistenti di mercato che circolano sulla ricerca di un suo possibile erede. In questa stagione anche lui, come molti dei suoi compagni, ha delle responsabilità su alcuni dei parecchi gol subiti e come riconosce, bastano pochi episodi per far la differenza. La squadra di Conte, infatti, nonostante produca gioco e abbia quasi sempre in mano la partita, alla prima occasione subisce dei gol che ne compromettono la vittoria. Sul percorso in Champions, Handanovic ha le idee chiare: “Ci servono 7 punti per passare il turno, mancano tre partite ed è tutto in gioco. L’importanza della partita di domani è fondamentale. In queste partite serve tutto, che ognuno cresca di livello. Nella gara di andata abbiamo giocato bene, ma purtroppo nel calcio gli episodi fanno la differenza”.

Il capitano nerazzurro aggiunge: “A volte ci siamo complicati la vita da soli: bisogna essere più bravi in questo. Non credo sia smarrita la possibilità, penso che dobbiamo capire che quando le squadre giocano contro l’Inter danno qualcosa in più e a volte la nostra cattiveria agonistica non è stata al livello delle altre squadre: quando non è così, gli altri ti possono mettere in difficoltà. E in questo inizio di campionato è già successo tre o quattro volte”.

De Zerbi, allenatore del Sassuolo

Inter, De Zerbi interviene in difesa di Conte: ecco per cosa

Messi, attaccante del Barcellona

Calciomercato Inter, nuove rivelazioni su Messi: arrivano clamorose conferme