Inter, Eriksen: “Non è stato difficile scegliere i nerazzurri, sono qui per vincere”

Inter, Eriksen: “Voglio alzare un trofeo, con Conte è possibile”

Christian Eriksen è stato il colpo grosso attuato dall’Inter in questa sessione di calciomercato. Un vero e proprio top player è sbarcato nella Milano nerazzurra ed è stato acclamato subito a gran voce dal pubblico. Oggi il centrocampista danese ha rilasciato un’intervista per Sky Sport, dove ha parlato di molti argomenti interessanti, iniziando dai suoi nuovi tifosi: “Qui il pubblico è molto diverso rispetto a quello in Inghilterra. E’ molto più caloroso, fanno tanto rumore, cantano e sventolano le bandiere per tutti e 90 i minuti. L’atmosfera è splendida. Mi ricordo quando l’anno scorso contro di noi (Tottenham) segnarono Icardi e Vecino, lo stadio esplose”. Successivamente ha parlato del motivo per il quale ha scelto l’Inter:Non è stato difficile scegliere i nerazzurri, sono qui per vincere. Fino ad ora ho avuto una bella carriera, ma non ho mai alzato un trofeo. Quest’anno l’Inter è in corsa in 3 competizioni differenti, spero di poter alzare almeno una coppa a fine anno”.

Successivamente Eriksen ha parlato della sua scelta del numero: “E’ stato semplice scegliere il numero 24. Intanto a gennaio i numeri a disposizione non sono molti. Poi io ho sempre avuto il 23, ed il 24 per me segna l’inizio di una nuova avventura, uno step in più per la mia carriera”. Durante l’intervista è stato trattato anche l’argomento Conte: “E’ un allenatore molto simile a Pochettino. E’ tosto. Sono contento che lui mi abbia accolto calorosamente e so che qui, con lui, potrò vincere qualcosa. Fino ad ora abbiamo lavorato molto senza palla, io non adoro correre e mi piace farlo fare alla sfera, però fa parte del gioco”.

Domenica si giocherà il Derby e per Eriksen sarà il primo in assoluto: “Non ho mai visto il derby di Milano, solo qualche spezzone qui e lì. Mi hanno detto che è una partita molto intensa e spettacolare. Inoltre qui la rivalità è molto accesa quindi ci si divertirà, non vedo l’ora”. Infine il trequartista danese a parlato della lotta Scudetto: “Potremmo vincere il titolo, ci sono buone possibilità. Certo, la Juventus è molto forte e vince da tanti anni, però noi siamo lì. Dobbiamo rimanere a contatto ed essere continui, poi guarderemo la classifica a fine stagione”.

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!