in

Inter, da Roma ritorni ferita: Conte, così non va

L’Inter non va oltre il pari con la Roma, subendo una rimonta che essa stessa aveva centrato in avvio di ripresa. Ecco perché il malcontento verso le decisioni di Conte cresce e il tifo nerazzurro si divide, in particolar modo sui social, sulle scelte del tecnico salentino

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

La trasferta dell’Inter sul campo della Roma è terminata come nessun tifoso nerazzurro si sarebbe augurato. E dire che l’avvio di ripresa aveva fatto ben sperare, complice il 2-1 in rimonta firmato Skriniar ed Hakimi e, soprattutto, il dominio a livello di prestazione. Ma proprio nel momento di massimo godimento della Beneamata si è spenta la luce, più precisamente dopo le sostituzioni scelte da Conte che hanno lasciato diversi interrogativi.

In particolare, l’ingresso in campo di Kolarov e Gagliardini per Hakimi e Vidal ha abbassato ulteriormente il baricentro dell’Inter. Così facendo, la Roma ha preso campo e fiducia, firmando il pari con Mancini. Un altro – discusso e discutibile – ingresso è stato quello di Ivan Perisic al posto di Lautaro. Con la squadra così raccolta, infatti, il croato non è riuscito a giocare alcun pallone pericoloso, né a raccogliere i frutti del complicato lavoro di Lukaku.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti, ex allenatore dell’Inter

Inter, Twitter scatenato: “Richiamate Spalletti”

Le reazioni post Roma-Inter sono giunte ai microfoni di DAZN e delle altre emittenti televisive, da parte dei protagonisti del match. Ma tra il solito Conte visibilmente contrariato dalle domande postegli ed il sorriso di mister Fonseca, irrompe il tifo nerazzurro. Su Twitter, uno dei social con vasta community nerazzurra, numerosi tifosi hanno reagito a caldo, scagliandosi contro il tecnico salentino.

“Richiamate Spalletti” si legge in un cinguettìo, al quale fa eco una lunga scia di malcontento verso Antonio Conte. L’esonero, ad oggi, non è affatto percorribile sia per motivi economici che tecnici. La prima dimensione è facilmente intuibile, dato il periodo di crisi che non permetterebbe all’Inter di pagare 12 milioni annuali al proprio allenatore in contemporanea ad un altro stipendio, quello del suo eventuale sostituto. La seconda sfera, invece, riguarda quanto di buono visto sul prato dell’Olimpico. I nerazzurri, infatti, hanno dominato per larghi tratti della gara, dimostrandosi in grado di cambiare marcia e sottomettere l’avversario di turno. Ciò fa ben sperare gli stessi tifosi che si scagliano da tempo contro Conte, in particolare dopo scelte a gara in corso che lasciano l’amaro in bocca. Ma anche tanta, tanta voglia di riscatto già dalla prossima gara.

Christian Eriksen centrocampista dell'Inter

Calciomercato Inter, incognita Eriksen: Marotta ha già il sostituto

Andrea Pinamonti, attaccante dell'Italia

Calciomercato Inter, Pinamonti in uscita: richieste in Serie A