in

Inter, cosa può dare Sebastiano Esposito

Esposito
Esposito, giocatore dell'Inter

Inter, ecco il gioiellino: cosa può dare Sebastiano Esposito?

Un periodo di grossa difficoltà per l’Inter dal punto di vista della rosa. Numerosi gli infortuni che i giocatori nerazzurri hanno subito in questa fetta di stagione, chi in Nazionale e chi nel club. Pesantissime soprattutto le indisponibilità di Alexis Sanchez, infortunatosi con la Nazionale cilena, e quella di Stefano Sensi, uscito anticipatamente dal campo durante la gara contro la Juventus. Per Conte è una situazione difficile: il primo offriva ossigeno ai suoi attaccanti, oltre che ovviamente una grande alternativa tecnico-tattica; il secondo era ormai diventato il totem della mediana dei nerazzurri, che fin da subito si è rivelato essere il reparto più produttivo e più avanti col lavoro. Tale circostanza ha fatto salire a galla la poca profondità della rosa del Biscione, che ha però scoperto di poter contare su un’arma in più: Sebastiano Esposito.

Il 17enne di Castellamare ha fatto il suo esordio con la prima squadra dell’Inter mercoledì scorso nella partita di Champions League giocata e vinta contro il Borussia Dortmund, dimostrando fin da subito la sua attitudine al calcio professionistico. Ma cosa può realmente dare Esposito a questa Inter?

Per certi versi, le caratteristiche sono simili a quelle di Alexis Sanchez, giocatore del quale dovrà prendere il posto. È molto talentuoso e ha nelle corde tratti evidenti da seconda punta ma non solo. Infatti, oltre ad essere dotato di un destro fatato, è un giocatore che ama il dribbling e ne fa una delle sue armi migliori, data l’ottima rapidità col pallone fra i piedi. È veloce e gagliardo anche nei tratti lunghi però, conservando quella buona accelerazione che tanto male ha fatto al Borussia Dortmund in occasione del rigore sbagliato da Lautaro.

Ma Esposito non è solo sofisticatezza: ha nel piede una conclusione potente, che può sfoderare anche da medio-lunga distanza. Purtroppo dalla sua non ha il fisico di una punta, anche perché verrebbero meno alcune delle caratteristiche che lo hanno contraddistinto nelle giovanili. In sintesi, Esposito può dare tanto e può ricoprire alla perfezione il ruolo occupato precedentemente da Sanchez. Conte punta su di lui, e lui non vuole deludere.

Antonio Conte

Inter-Parma, Conte: “Ci aspetta partita insidiosa. Sulla Juventus…”

Antonio Conte

Ivan Rakitic, come giocherebbe il croato nell’Inter di Antonio Conte?