in

Inter, batti un colpo: le avversarie accelerano

Antonio Conte, EX allenatore dell'Inter
Antonio Conte, EX allenatore dell'Inter

Un argomento su cui si è speso tanto Antonio Conte è stata la mancanza di risultati che non hanno rispecchiato le partite che da questo inizio di stagione ad oggi hanno visto protagonista la sua squadra. Ma al tecnico di Lecce non si è chiesto di far rivedere l’Olanda anni 70′ o il il Tiki Taka di Guardiola, no. L’Inter ha assolutamente bisogno di conquistare 3 punti, per una questione psicologia prima che di classifica. Vincere aiuta a vincere recita il detto ed è certo che se si ritornasse alla vittoria oggi si inizierebbe nel migliore dei modi un ciclo di partite a dir poco fondamentale.

Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell’Inter (@imagephotoagency)

Inter, devi vincere: Lazio e Juve allungano

L’Inter torna a San Siro dopo l’ultima gara disputata in casa con il Parma. Lo stadio sarà vuoto ma ci sarà la possibilità di “avere ” i tifosi con il muro digitale proiettato sui panelli del Meazza. Che sia di buon auspicio visto che il successo interno manca addirittura dalla prima giornata di campionato con la Fiorentina.

Bisognerà conquistare i 3 punti senza se e senza ma visti anche i risultati delle altre avversarie in lotta insieme all’Inter per traguardi importanti. La Lazio ha sbancato l’Ezio Scida di Crotone per 0-2, mentre la Juventus ha sconfitto il Cagliari con doppietta di Cristiano Ronaldo. Un successo oggi garantirebbe all‘Inter di scavalcare i biancocelesti e riportarsi a – 1 dai bianconeri, in attesa del Big match NapoliMilan in programma stasera.

Antonio Conte, ex allenatore dell'Inter

Probabili formazioni Inter-Torino, turnover di Conte: ancora niente Eriksen

Christian Eriksen centrocampista dell'Inter

Calciomercato Inter, verità su Eriksen: “A gennaio si farà il possibile per cederlo”