in

Inter, Adani consiglia: “Muriel sarebbe perfetto”

L’ex opinionista di Sky Sport si sofferma sulla recente vittoria dei nerazzurri e boccia Correa

Daniele Adani
Daniele Adani, telecronista ed ex calciatore

Intervistato sulla Gazzetta dello Sport, l’ex opinionista e giocatore dell’Inter Daniele Adani commenta la scintillante vittoria dei nerazzurri contro il Genoa, e si sofferma sulla ricerca dell’attaccante da portare alla corte di Inzaghi:

LEGGI ANCHE: Calciomercato Inter: tegola Thuram, resta solo Correa?

Sulla partita Inter-Genoa

“Sono certo che passare subito in vantaggio abbia aiutato, ma sono rimasto colpito dalla voglia di riconquistare subito il pallone perso e giocare in avanti sulle seconde palle. Un gioco che puoi permetterti quando stai molto bene fisicamente. E’ stata un Inter fluida e creativa, facilitata dall’impostazione dei tre centrali dietro, rimane il punto di forza che non è cambiato col passaggio da Inzaghi a Conte”

LEGGI ANCHE: Inter-Genoa le pagelle: Calhanoglu super, Vidal a sorpresa

Le differenze tra Conte e Inzaghi

“E’ vero, Conte crea degli automatismi nella difesa a tre che difficilmente si perdono. Soprattutto anche in impostazione, nella proposta: Inzaghi è stato più morbido alla Lazio, ma nell’Inter si vedono i codici di Conte in testa, si muove a memoria. Soprattutto quando viene coinvolto Handanovic nel gioco palla a terra: se ci fate caso la disposizione dei centrali e di Brozovic è la stessa dello scorso anno”

Sul nuovo attaccante

Ho letto di Thuram e Correa, ma io personalmente andrei su Muriel. Anche i primi due hanno un senso: il francese è un attaccante “tuttofare”, fa il centravanti o l’appoggio a uno come Dzeko; il secondo ha i colpi”

Inzaghi a fine partita elogia il suo calciatore “può fare scuola” >>>CONTINUA A LEGGERE

Milan Skriniar

Skriniar: “Dobbiamo restare uniti e andare in campo sempre come oggi”

Antonio Conte, EX allenatore dell'Inter

L’Inter di Inzaghi è cosi diversa da quella di Conte?