in

Brambati su Lukaku: “Conte minacciò il presidente Zhang”

Massimo Brambati
Massimo Brambati, procuratore sportivo

Nonostante Romelu Lukaku sia già approdato ad altri lidi, non smettono di rincorrersi voci e aneddoti sul giocatore più desiderato da Antonio Conte. Come riporta Massimo Brambati, ex calciatore e oggi agente, intervenuto ai microfoni di TMW Radio, l’acquisto di Lukaku fu travagliato fin dall’inizio: “Su Lukaku va detto cosa è successo quando è stato acquistato. Conte era in campo ed è stato chiamato per assistere alla conference call con la società, dove tra i temi trattati c’era quello sul mercato. Lo stesso Steven Zhang disse al tecnico che di Lukaku non avrebbero parlato, poiché non lo prendevamo più. Conte, così, gli rispose di comprargli un altro grande attaccante come Karim Benzema o altri di quel calibro, ma Zhang replicò dicendogli che il centravanti sarebbe stato un altro. Allora Conte minacciò che se ne sarebbe andato via. Il mercato, dunque, non l’ha fatto Beppe Marotta ma Conte. Ci sono stati dei fattori che hanno portato Conte ad andare via dopo aver vinto lo scudetto che all’Inter mancava da 11 anni.”

Duvan Zapata

Calciomercato Inter, operazione Zapata: c’è l’accordo

Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter

Calciomercato Inter, arriva l’offerta per un altro pezzo da novanta