in

Slavia Praga-Inter, Conte: “Borja esempio positivo, Lautaro e Lukaku in crescita”

Antonio Conte
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Slavia Praga-Inter, le parole di Conte al termine del match

Slavia Praga-Inter al cardiopalma. Grinta, entusiasmo e voglia di vincere, questi gli ingredienti che hanno permesso ai nerazzurri di avere la meglio sulla compagine ceca e di portare a casa tre punti preziosissimi per continuare a sperare nella qualificazione agli ottavi di finale. Una partita che sembrava essersi messa male, soprattutto a causa del contraccolpo psicologico derivante dal gol annullato a Lukaku nel primo tempo e dalla conseguente concessione del calcio di rigore trasformato da Soucek per il momentaneo pareggio. Il resto è storia nota, con il belga e Lautaro Martinez decisivi per il successo conquistato nei minuti finali.

Entusiasmo condiviso da Antonio Conte che, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato così la partita: “Ieri, in conferenza stampa, ho detto che stiamo crescendo soprattutto come squadra. Nella partita d’andata contro lo Slavia Praga mi arrabbiai perché loro giocavano in anticipo e i nostri attaccanti sono stati sovrastati dalla difesa avversaria. Oggi è stata una gara diversa. Lautaro e Lukaku? Gli avevo detto che sarebbero stati determinanti, poi quando un attaccante segna è sempre contento. Abbiamo dato un senso all’ultima gara contro il Barcellona. Ora, però, è giusto concentrarsi sulla Spal, poi dovremo affrontare la Roma e, soltanto dopo, ci prepareremo per il Barcellona.

Un pensiero anche per Borja Valero: “Dopo la partita di Torino avevo elogiato sia lui che Dimarco. Si sono sempre mostrati disponibili e attaccati alla maglia, questa è una cosa importante. Poi capita l’occasione, come oggi o come contro il Torino. Borja ha fornito un’ottima prestazione, è un esempio positivo per tutti”.

Lukaku e Lautaro

Slavia Praga-Inter 1-3, Lautaro e Lukaku sono implacabili

Gabigol

Calciomercato Inter, Marotta congeda Gabigol e piazza il primo colpo