Connect with us

Europa

Inter-Shakhtar Donetsk, formazioni ufficiali: Conte non si smuove, Barella titolare

Pubblicato

il

Barella, centrocampista dell'Inter

Alle 21:00 scenderanno in campo Inter e Shakhtar Donetsk per l’ultima giornata dei gironi di Champions League, con la Beneamata che dovrà provare a portare i tre punti a casa e sperare che non finisca in parità tra Real Madrid e Borussia Monchengladbach per riuscire a passare il turno. Ecco le le formazioni ufficiali con le scelte di Conte e Castro.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Brozovic, Barella, Young; Lukaku, Lautaro.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dodo, Bondar, Vitao, Matviyenko; Kovalenko, Stepanenko; Tete, Marlos, Maycon; Taison.

1 Comment

1 Comment

  1. Paolo Guerra

    09/12/2020 20:04 at 8:04 pm

    Manca Perisic…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Europa

Champions League, dai guai della Superlega al prossimo sorteggio

Pubblicato

il

La Champions League, ex Coppa dei Campioni

Le fasce della prossima Champions League

Il termine della stagione calcistica per club ha portato in dote un’estate estremamente ricca di appuntamenti, in cui difficilmente ci si potrà annoiare. Merito senza ombra di dubbio dell’Europeo che prenderà il via a breve, ma anche e soprattutto della Champions League e di quelli che potrebbero essere i risvolti giudiziari per i tre club che ancora sostengono la Superlega, ovvero Real Madrid, Juventus e Barcellona.

Proprio per quanto riguarda la Champions League, è interessante mettere in evidenza come sia stato definito il ranking, che rappresenterà la base su cui verranno formate poi le quattro fasce che caratterizzano il sorteggio dei giorni in relazione alla prossima edizione della Champions League.

Il sorteggio dei gironi dovrebbe avere luogo il prossimo 26 agosto. In questo modo, le qualificate italiane per la principale competizione europea per club sono quattro, ovvero Inter, Milan, Atalanta e Juventus. È abbastanza facile intuire come questo quadro potrebbe cambiare notevolmente in seguito a una possibile sentenza UEFA, da cui potrebbero arrivare tre esclusioni eccellenti, ovvero quelle di Barcellona, Real Madrid e Juventus. Di conseguenza, il Napoli spera ovviamente che la sentenza sia sfavorevole alla Juve, in maniera tale da occupare il quarto posto e disputare nuovamente la massima competizione europea.

Le quattro fasce del sorteggio

Ebbene, dando un’occhiata alle quattro fasce da cui poi verrà svolto il sorteggio, si può già intuire un primo aspetto particolarmente interessante. Ovvero che la seconda fascia sembra molto più forte rispetto alla prima. Tutta “colpa” di alcuni campionati, che hanno portato alla vittoria delle squadre che si possono considerare, in alcuni casi, delle sorprese, senza dimenticare l’esito finale dell’Europa League, che ha visto gli spagnoli del Villarreal portarsi a casa per la prima volta nella loro storia la coppa.

Quindi, nella prima urna, insieme a Manchester City, Chelsea, Bayern Monaco e Atletico Madrid troviamo Lille, Sporting Lisbona eVillarreal, oltre che l’Inter. Nella seconda fascia, invece, c’è il PSG in compagnia di Barcellona, Real Madrid, Liverpool, Juventus, Borussia Dortmund, Siviglia e Manchester United.

Le italiane

Come detto in precedenza, le squadre italiane sono state suddivise una per fascia. L’inter, in virtù della vittoria dello scudetto, è in prima fascia, mentre la Juve è finita in seconda fascia, con Atalanta e Milan rispettivamente in terza e quarta fascia. In terza fascia troviamo pure Lipsia, Ajax e Porto come compagini di maggior spessore. In quarta fascia, invece, in compagnia dei rossoneri, tra le squadre più quotate troviamo Wolfsburg e Besiktas. Tutto questo, ricordiamolo, verrà confermato solo se, nel corso delle prossime settimane, non dovessero arrivare sentenze durissime contro la Juve, il Real e il Barcellona.

Comparare le quote della Champions League

Nel corso delle ultime settimane, gli appassionati di scommesse hanno imparato ad apprezzare uno strumento particolarmente utile proprio per puntare sulla più importante e prestigiosa competizione europea per club.

Compara le quote e guarda i pronostici su Comparabet.it, trovando anche tanti consigli e indicazioni che possono tornare senz’altro molto utili per orientare in maniera impeccabile proprie scommesse calcistiche. Questo portale si sta affermando, nel corso degli ultimi mesi, davvero come un punto di riferimento per tanti scommettitori, offrendo un servizio valido e molto competente.

Uno dei vantaggi legati all’uso di questo particolare comparatore di quote deriva indubbiamente dal fatto di poter restare sempre perfettamente aggiornati su tutto quello che riguarda il calcio e i principali campionati a livello europeo, andando a focalizzarsi ovviamente sulla Serie A italiana. Non solo, dal momento che al fianco di un gran numero di pronostici, su questo portale c’è la possibilità di reperire notizie, indiscrezioni e novità dell’ultima ora, che possono fare senz’altro la differenza nel momento in cui si ha intenzione di puntare in maniera sicura, ma al contempo anche divertendosi, senza troppi pensieri.

Continua a leggere

Europa

Inter, ranking Uefa: nerazzurri stabili, sale il Milan

Pubblicato

il

Suning

L’Inter saluta la Champions, risultando così l’unica squadra italiana a non aver superato il turno europeo. Nel ranking Uefa i nerazzurri rimangono in venticinquesima posizione, mentre le prime tre della classe si confermano Bayern Monaco, Barcellona e Juventus. Al quarto posto il Real Madrid, con il Tottenham di José Mourinho capace di sopravanzare il Borussia Dortmund in dodicesima posizione. Sale il Milan dopo la conquista del primato nel girone di Europa League, situazione invariata per le altre italiane: Roma (18), Napoli (20), Atalanta (29), Lazio (36).

Continua a leggere

Europa

Inter-Shakhtar, Solomon: “Girone difficile, alla fine ci siamo accontentati di un punto”

Pubblicato

il

Solomon, giocatore dello Shakhtar

Sentimenti contrastanti in casa Shakhtar dopo il match pareggiato 0-0 contro l’Inter in Champions League. Con un gol, gli ucraini si sarebbero qualificati alla fase finale della massima competizione continentale, ma alla fine hanno preferito non rischiare ed accontentarsi di un punto.

Come raccontato da Solomon, entrato nel corso della ripresa, al termine del match: “Uno dei gironi più complicati della storia. E’ stata una partita difficile contro una grande squadra, dal 55′ abbiamo giocato meglio ed esercitato maggiore pressione anche perché sapevamo del Real e volevamo vincere. Ma poi ci siamo accontentati di un punto. Handanovic fuori dalla porta nell’ultima azione? Ho pensato che il pallone sarebbe potuto arrivare, ma non è successo. E’ un gioco, continuiamo così”.

Continua a leggere

Europa

Inter-Shakhtar 0-0, le pagelle: dominio senza goal, Conte saluta l’Europa

Pubblicato

il

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

L’Inter pareggia per la seconda volta consecutiva con lo Shakhtar Donetsk, in una gara che è stata lo specchio dell’andata. Lo 0-0 condanna gli uomini di Conte ad uscire fuori dalla Champions League e dall’Europa immeritatamente, con gli ucraini che trovano l’Europa League con il terzo posto in classifica. Nella prima parte della frazione di gara la Beneamata è partita col piede giusto, riuscendo subito a mettere alle strette gli ucraini, creando varie occasioni da goal per passare in vantaggio. L’occasione più clamorosa l’ha avuta Lautaro Martinez nei primi quattro minuti, ma la fortuna non è stata dalla sua parte visto che la palla è finita sulla traversa salvando gli ospiti. Successivamente sono arrivate anche oltre opportunità con alcuni cross dalle fasce, con i nerazzurri che sono stati quasi sempre nella metà campo avversaria. Gli ucraini non sono riusciti a creare molto o a mettere seriamente in difficoltà i padroni di casa, ai quali gli è mancato un pizzico di fortuna e di lucidità in più sotto porta.

Lukaku, attaccante dell'Inter
Lukaku, attaccante dell’Inter (@imagephotoagency)

Inter-Shakhtar 0-0, i nerazzurri ci provano ma Trubin è decisivo

L’Inter è partita bene anche nella seconda frazione di gara, essendo subito insidiosa con Lukaku, che con una spizzata di testa ha sfiorato la rete del vantaggio, sventata con una grande parata di Trubin. I nerazzurri hanno continuato a dominare nella metà campo avversaria, creando numerose occasioni, ma non riuscendo comunque a trovare il goal decisivo prima con Lautaro e poi con Brozovic dalla distanza con il portiere dello Shakhtar Donetsk fuori dai pali. Gli ospiti provano a mantenere il pari e a sfruttare i pochi contropiedi concessi dai padroni di casa. Nel finale anche Sanchez ha mancato la porta per pochi centimetri di testa, successivamente anche Eriksen ha sfiorato il vantaggio per l’ennesima volta, con Trubin ancora decisivo. La Beneamata ha creato tanto, ma non è riuscita a trovare la rete decisiva a causa di troppa timidezza sotto porta e un po’ di sfortuna. Lo Shakhtar ha ripetuto la stessa partita dell’andata e forse all’Inter è mancato un qualcosa in più, come la giocata del singolo per conquistare questa qualificazione agli ottavi.

Le pagelle:

  • Handanovic: 6
  • Skriniar: 6,5
  • de Vrij: 6
  • Bastoni: 6,5 (dall’84’ D’Ambrosio: s.v. )
  • Hakimi: 6 (dall’84’ Darmian: s.v. )
  • Gagliardini: 6 (dal 76′ Sanchez: 6 )
  • Brozovic: 6,5
  • Barella: 6
  • Young: 5,5 (dal 68′ Perisic: 5,5 )
  • Lukaku: 5,5
  • Lautaro Martinez: 5,5 (dall’84’ Eriksen: 6 )
  • Conte: 5

Intanto sull’asse di mercato ci potrebbe essere un ritorno a sorpresa a gennaio. >>>CONTINUA A LEGGERE

Continua a leggere

Europa

Inter-Shakhtar 0-0 al 45′: dominio nerazzurro, la traversa ferma Lautaro

Pubblicato

il

Lautaro Martinez, Inter

L’Inter è partita subito benissimo nella prima frazione di gara colpendo una traversa con Lautaro Martinez nei minuti iniziali di gioco. Gli uomini di Conte sono riusciti ad essere padroni del campo, provando a mettere in difficoltà gli avversari col pressing alto, rubando palla e gestendo le manovre offensive per quasi tutti i primi 45′.

I nerazzurri hanno avuto anche altre occasioni con alcuni cross, mentre l’unica opportunità avuta dallo Shakhtar Donetsk è arrivata in contropiede con un tiro dalla distanza finito largamente fuori. Nel finale è arrivata anche un’altra occasione per il centravanti argentino, che non è riuscito a capitalizzare per portare in vantaggio la propria squadra.

Continua a leggere

Europa

Inter e Atalanta, caccia al poker: non succede da…

Pubblicato

il

Conte allenatore dell'Inter

Una Champions League che potrebbe tingersi di verde, bianco e rosso. Nella giornata di ieri, Juventus e Lazio hanno superato brillantemente la fase a gironi, che ha visto i bianconeri imporsi come primi della classe grazie alla vittoria per 3-0 sul Barcellona e i biancocelesti classificarsi secondi alle spalle del Borussia Dortmund.

Questa sera tocca, invece, a Inter e Atalanta: ai nerazzurri di Milano servono una vittoria contro lo Shakhtar e un risultato favorevole tra Real Madrid e Borussia Monchengladbach; compito relativamente più semplice per i nerazzurri di Bergamo, a cui basterà un pareggio contro l’Ajax per qualificarsi agli ottavi. A quel punto si materializzerebbe un poker che, nella massima competizione continentale, manca ormai dalla stagione 2002/2003.

Continua a leggere

Europa

Inter-Shakhtar, diretta live e streaming gratis: dove vedere la partita

Pubblicato

il

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Inter-Shakhtar, atto terzo. Un revival della semifinale di Europa League della scorsa stagione, che aveva consegnato agli uomini di Conte le chiavi per la finale grazie alle doppiette di Lautaro Martinez e Lukaku e al gol di D’Ambrosio. Un trionfo che si è trasformato in sofferenza nell’ultimo precedente tra la compagine italiana e quella ucraina. Questa volta nella partita d’andata dei gironi di Champions League, dove i nerazzurri sono stati fermati sullo 0-0 nonostante un match votato all’attacco e che ha visto Lukaku e compagni colpire il legno per ben due volte. Questa sera, alle ore 21.00, andrà in scena, in un San Siro deserto, la terza sfida in pochi mesi, che deciderà le sorti europee di Inter e Shakhtar Donetsk.

Una situazione complicata per l’Inter di Antonio Conte, fanalino di coda del gruppo B al cospetto della squadra attualmente seconda in classifica. Ai nerazzurri serve una vittoria e la sconfitta di una tra Real Madrid e Borussia Monchengladbach nell’altro incontro del raggruppamento; allo Shakhtar potrebbe invece bastare fare lo stesso risultato degli spagnoli per qualificarsi agli ottavi di finale. Una partita al cardiopalma e un crocevia fondamentale, al quale Lukaku e compagni si presentano con tanti infortuni ma anche in striscia positiva, con 4 vittorie nelle ultime cinque partite tra campionato e Champions League.

Inter-Shakhtar, le probabili formazioni della partita

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A.Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Brozovic, Eriksen, Young; Lukaku, L.MartinezALL.: Conte.

A DISPOSIZIONE: Radu, Stankovic, Ranocchia, D’Ambrosio, Kolarov, Darmian, Sensi, Perisic, Sanchez.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Dodò, Bondar, Vitao, Matvienko; Stepanenko, Kovalenko; Tetè, Marlos, Taison; DentinhoALL.: Castro.

A DISPOSIZIONE: Shevchenko, Trubin, Khocholava, Cipriano, Bolbat, Marcos Antonio, Solomon, Alan Patrick, Maycon, Sudakov, V’Yunnyk.

ARBITRO: Vincic (Slovenia).

Inter-Shakhtar, come vedere la partita in diretta e streaming gratis

INTER SHAKHTAR STREAMING GRATIS – Appuntamento alle 21.00 per Inter-Shakhtar. La partita in questione non sarà trasmessa in chiaro sulla Mediaset (che ha dato spazio ieri a Barcellona-Juventus ndr), ma solo su Sky, precisamente sui canali Sky Sport Collection, Sky Sport Uno e Sky Sport 2. In streaming potrete assistere alla gara grazie a Skygo, anche se non sarà possibile utilizzare più di un dispositivo mobile a volta. La raccomandazione, invece, rimane quella di non affidarsi a siti illegali di streaming come Hesgoal, Rojadirecta o Vipleague, con le autorità giudiziarie pronte a far scattare pene severe in caso di violazioni simili.

Continua a leggere

Europa

Inter-Shakhtar, il ballottaggio Sensi/Eriksen e i dubbi di Conte

Pubblicato

il

Stefano Sensi, centrocampista dell'Inter

Sin dal suo arrivo all’Inter non si fa che parlare di Christian Eriksen e del suo utilizzo marginale in campo. Antonio Conte ha tenuto più volte a precisare che lui i giocatori li osserva “dai piedi al collo, senza guardare la testa”. Si è capito sin troppo bene che la testa di Eriksen dovrebbe rotolare nel prossimo mercato di gennaio. Anche oggi, alla vigilia dell’ultimo atto del girone di Champions League, l’allenatore ha dichiarato che il danese “è a disposizione, si sta allenando: cerco sempre di fare le scelte per il bene dell’Inter, domani le vedrete”. Peccato che un momento prima si fosse lamentato delle “assenze”, per cui quel “si sta allenando” detto come se stesse parlando di un primavera non suona tanto di investitura. 

Una volta di più il bene dell’Inter e l’impiego di Eriksen non sembrano poter coincidere nella mente di Conte. Tra le righe si può intuire come al tecnico piaccia poco dover fare di necessità virtù. Non una parola di incoraggiamento per il giocatore divenuto man mano un corpo estraneo. La ricerca della “migliore formazione, senza andare oltre a qualsiasi pensiero” può significare due cose antitetiche tra loro: 1) che Conte metta da parte le sue perplessità, oppure 2) che non si deve pensare male se lascerà ancora una volta il giocatore in panchina. 

Inter-Shakhtar, Sensi recuperato: ballottaggio a centrocampo

Nel frattempo Sensi può dirsi finalmente recuperato. Se sabato non era ancora “pronto”, oggi, in occasione di Inter-Shakhtar, potrebbe essere la sua ora. I dubbi di Conte sul centrocampista riguardano piuttosto il minutaggio: fermo da tempo ai box, è impensabile che abbia i novanta minuti nelle gambe. Il ballottaggio tra il separato in casa Eriksen e il ritorno del figliol prodigo Sensi turberà senz’altro i sogni di Conte che non sembra aver preso decisioni anzitempo. Quale che sarà la scelta lo vedremo domani prima del fischio d’inizio. Se sarà stato il tanto chiacchierato bene dell’Inter lo sapremo solo dopo il fischio finale. 

Continua a leggere

Europa

Hesgoal Inter-Shakhtar streaming gratis: diretta live e formazioni

Pubblicato

il

Lukaku, attaccante dell'Inter

INTER SHAKHTAR STREAMING GRATIS – Una partita da dentro-fuori, una partita da cuori forti, una partita da Inter. Contro lo Shakhtar in palio gli ottavi di finale, con un occhio sempre rivolto a Real Madrid-Borussia Monchengladbach. L’unico risultato consentito alla squadra di Antonio Conte, ultima nel girone B a quota cinque punti, è la vittoria, ma anche i tre punti potrebbero non bastare se tra spagnoli e tedeschi dovesse finire malauguratamente in pareggio. Per il tecnico leccese scelte obbligate, soprattutto a centrocampo, dove Vidal ha dato forfait per un risentimento all’adduttore e Barella è in forse per un problema alla caviglia. Così, accanto agli immancabili Gagliardini e Brozovic, potrebbe toccare ad uno tra Eriksen, ormai prossimo alla cessione a gennaio, e Stefano Sensi, finalmente disponibile dopo l’ennesimo problema muscolare.

Di fronte alla banda nerazzurra ci sarà lo Shakhtar Donetsk, in un momento più che positivo e reduce dalle due vittorie in campionato contro Dnipro e Minaj, ma soprattutto dal successo conquistato contro il Real Madrid grazie alle reti di Dentinho e Solomon. Ecco dove vedere in diretta live e streaming gratis Inter-Shakhtar.

Inter-Shakhtar, Champions League: le probabili formazioni

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A.Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Brozovic, Eriksen, Young; Lukaku, L.MartinezALLENATORE: Conte.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Dodò, Bondar, Vitao, Matvienko; Stepanenko, Kovalenko; Tetè, Marlos, Taison; DentinhoALLENATORE: Castro.

Hesgoal Inter-Shakhtar, Champions League: dove vederla in tv e online

HESGOAL INTER SHAKHTAR – Inter-Shakhtar, appuntamento questa sera alle ore 21.00. Potrete seguire la partita in diretta e in esclusiva su Sky, detentrice dei diritti tv per la Champions League, ai canali Sky Sport Collection, Sky Calcio 1 e Sky Calcio 2. Rimane anche la possibilità di guardare il match in streaming, attraverso pc, smartphone o tablet, grazie alla piattaforma per abbonati Skygo. Basterà scaricare l’app, registrarsi attraverso le credenziali dell’abbonamento Sky e scegliere il dispositivo mobile preferito.

Continua a leggere

Europa

PSG-Basaksehir, si recupera oggi: sostituita la quaterna arbitrale

Pubblicato

il

PSG-Basaksehir

Un episodio che ha inevitabilmente scosso la due giorni di Champions League, quello che è andato in scena nel match di ieri sera tra PSG e Basaksehir. Il quarto uomo, Sebastian Coltescu, è finito nell’occhio del ciclone dopo essersi rivolto a Webo, assistente di Okan Buruk, con l’espressione “black guys”, innescando la reazione delle due squadre, uscite immediatamente dal terreno di gioco in segno di protesta. La partita, sospesa ieri sera, verrà recuperata questo pomeriggio alle 18.55 senza la quaterna arbitrale inizialmente designata per l’incontro.

Continua a leggere

I più letti