Inter-Barcellona 1-2, Lautaro non basta: solo Europa League per Conte

Inter-Barcellona 1-2, i nerazzurri escono sconfitti da San Siro

Amarezza, delusione, tristezza e rabbia. Questo è solo un rapido elenco delle prime sensazioni dei tifosi dell’Inter, che speravano di poter contare sulla qualificazione agli ottavi della propria squadra. Non è andata così. La squadra di Conte è stata sconfitta per 1-2 dalle riserve del Barcellona, eccezion fatta per Lenglet, Griezmann e Vidal. Nessuno ci avrebbe mai pensato a poche ore dallo start, complice la formazione schierata da Valverde, eppure è andata così. L’Inter si è divorata diverse occasioni, tra di esse sarà presente nelle menti dei tifosi soprattutto il tiro scagliato da Lukaku contro Neto, da due metri.

[irp]

Inter-Barcellona 1-2, Conte perde il treno Champions

Antonio Conte
Antonio Conte, allenatore dell’Inter

Tutto è cominciato come in un incubo, con la rete di Perez e, se possibile, è terminato peggio. Inter sconfitta e Borussia Dortmund agli ottavi di finale. I nerazzurri hanno pagato tantissimo le assenze dei vari punti fermi, su tutti i due piccoletti in mezzo al campo, Sensi e Barella. Vecino è assolutamente impresentabile in Europa, lo stesso vale per Biraghi. Due giocatori completamente inadatti a questo palcoscenico. Se poi si unisce anche Godin la situazione diventa chiaramente complessa. A tutto questo si è unita la sfortuna e la scarsa incisività davanti. Bisogna comunque dire che l’Inter esce da questa competizione come sempre a testa alta.

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!