in

Inter, Sensi può partire: due club sull’ex Sassuolo

Stefano Sensi centrocampista dell'Inter
Stefano Sensi, centrocampista dell'Inter

De Zerbi vorrebbe portare il centrocampista in Ucraina: da battere la concorrenza della Fiorentina

Potrebbe lasciare l’Inter nella prossima sessione estiva di calciomercato Stefano Sensi. Il centrocampista, arrivato la scorsa stagione dal Sassuolo, è stato infatti spesso costretto ai box a causa di diversi infortuni. Per lui, in queste due stagioni in nerazzurro, “solo” 39 presenze e 3 reti. L’Inter, nell’estate 2019, aveva pagato il venticinquenne circa 20 milioni tra prestito e riscatto, con un contratto firmato fino al 30 giugno 2024. Sull’ex Sassuolo in vista della prossima stagione ci sarebbero, secondo quanto riferito da La Nazione,due club: uno italiano ed uno estero.

In Serie A, infatti, il centrocampista cresciuto nel Cesena, sarebbe entrato nel mirino della nuova Fiorentina, in cerca di rilancio dopo una stagione piuttosto anonima. All’estero, invece, sulle sue tracce ci sarebbe anche lo Shakhtar Donetsk. Il club ucraino, infatti, nei prossimi giorni dovrebbe annunciare il nuovo allenatore che, con molta probabilità, sarà Roberto De Zerbi. L’attuale tecnico del Sassuolo è un grande estimatore di Sensi, avendolo allenato proprio in neroverde, e vorrebbe ritrovarlo con sè in arancionero. L’Inter, per la sua cessione, potrebbe incassare una cifra vicina ai 15 milioni di euro, con il centrocampista che percepisce in nerazzurro un ingaggio da 2 milioni di euro.

Dirigenza Inter

Inter, svolta societaria: giovedì le firme

Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Inter, la rosa chiede a Conte di restare: la risposta del tecnico