in

Inter, grandi manovre: tutti i nomi del mercato nerazzurro

Beppe Marotta
Beppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter

L’Inter scatenata sul mercato: tre rinforzi in arrivo per Conte

In alcune case italiane ci sono ancora albero e presepe, ma per i nomi che girano in orbita Inter, sembra che a Milano si stia già con il costume e le infradito. Il club meneghino, infatti, si sta muovendo con decisione sul mercato e i nomi sarebbero di quelli davvero importanti. Un difensore, un centrocampista e un vice Lukaku: queste le richieste che mister Conte avrebbe presentato alla dirigenza.

Calciomercato Inter, da Young a Eriksen: i prescelti di Marotta

Christian Eriksen
Christian Eriksen, centrocampista del Tottenham

Se per l’esterno sinistro tutto porta a pensare che Ashley Young possa essere il rinforzo scelto, a centrocampo e in attacco la situazione è leggermente più complessa. Ma andiamo con ordine. Young, secondo la Gazzetta dello Sport, nonostante le parole di Solskjaer, sembra essere destinato a lasciare Manchester United e ad approdare a Milano. In attacco, invece, l’Inter deve ancora trovare la quadra per Giroud, nonostante le ultime dichiarazioni di Lampard facciano ben sperare: “Se si trova una soluzione che stia bene a tutti, ma specialmente giusta per noi, può partire senza problemi”. Sempre da quanto si apprende dalle pagine della Rosea, l’Inter continuerebbe ad offrire 5 milioni, cifra lontana dalle richieste londinesi.

A centrocampo, infine, potrebbe esserci il vero colpo: Cristian Eriksen. Il danese, come sanno tutti, ha un contratto in scadenza a giugno 2020, che gli permetterebbe di firmare per qualunque club già dalla fine di questo mercato. L’Inter però non vorrebbe correre rischi e starebbe continuando a trattare su due fronti: il primo è per giugno, quindi a zero; il secondo è per gennaio, possibilità alla quale lo stesso giocatore avrebbe aperto. Eriksen, nell’incontro di ieri tra l‘Inter e il suo agente, continuerebbe a chiedere uno stipendio da 10 milioni annui.

Curva Nord

Inter-Atalanta, la Curva Nord protesta: “In silenzio per i primi 15 minuti”

Lautaro Martinez

Lautaro-Barcellona, la svolta: Suarez elegge il suo erede