Inter, De Paul sgancia la bomba: “Mi piacerebbe essere allenato da Conte”

Calciomercato Inter, De Paul rimane in orbita nerazzurra per l’estate

Che tra l’Inter e Rodrigo De Paul ci sia feeling non è una novità. In questa finestra invernale di calciomercato l’argentino sembrava fosse ad un passo dall’approdare a Milano, ma così non è stato. L’affare si è incrinato a causa delle pretese di Pozzo e il classe ’94 è rimasto alla base. L’Inter ha preferito spendere 20 milioni per Eriksen piuttosto che 35 per l’ex Valencia. Nonostante il suo rendimento sia cresciuto notevolmente nell’ultimo periodo, De Paul, in un’intervista per Tuttosport, ha dichiarato di voler cambiare aria, in modo non troppo velato: “Io non voglio rimanere sempre fermo allo stesso livello. A 19 anni ho giocato la Champions League con il Valencia e voglio tornare a farlo. Poi voglio giocare un Mondiale e vincere una Coppa America. Sono già nel giro della nazionale, ma appunto mi piacerebbe vincere qualcosa con essa, anche se non sarà facile. Per quanto riguarda il mio futuro a luglio si vedrà quello che succederà”.

Successivamente De Paul ha continuato a parlare del proprio futuro e del mercato: “In questi anni è successo molte volte di essere accostato a grandi club, che poi in realtà non mi hanno acquistato. A me le voci non condizionano. Quando vado in campo dò sempre il massimo e a dicembre credo di averlo fatto capire chiaramente. Ho segnato 3 gol in altrettante partite, tutte decisive. E’ sempre il campo a parlare“.

Infine ha parlato dell’allenatore con il quale gli piacerebbe lavorare, e di quello con il quale lavora attualmente: “Mi piacerebbe essere allenato da un allenatore considerato top. Conte lo è certamente, quindi è ovvio che sarei contento di lavorare con lui. Però vi posso anche dire un’altra cosa: Gotti è uno dei tecnici più bravi che io abbia mai avuto. Sa bene cosa fare e come metterci in campo, siamo migliorati molto nell’ultimo periodo e lo dobbiamo anche a lui”.

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!