in

Calciomercato Inter, Marotta congeda Gabigol e piazza il primo colpo

Gabigol
Gabigol, attaccante del Flamengo

Calciomercato Inter, Gabigol non rientra nei piani di Marotta

“Valuteremo con calma la strategia migliore, ma difficilmente farà parte del nostro progetto”, con queste parole l’amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta ha commentato il possibile ritorno di Gabigol a margine del match contro lo Slavia Praga. Il futuro del brasiliano, dunque, dovrebbe essere lontano da Milano, nonostante i 40 gol stagionali con la maglia del Flamengo e la doppietta che ha portato la compagine rubronegra alla conquista della Copa Libertadores.

I soldi ricavati dalla cessione dell’attaccante sudamericano, invece, verranno reinvestiti dalla dirigenza meneghina per arrivare agli obiettivi prefissati per l’ormai prossima sessione invernale di calciomercato. La corsa al primo posto in campionato e la possibile qualificazione agli ottavi di Champions, infatti, costringono Marotta e Ausilio a intervenire massicciamente sul mercato per colmare le lacune della rosa e accontentare le richieste di Antonio Conte.

Leggi anche: Calciomercato Inter, patto con la Juventus per Chiesa e Bernardeschi

Calciomercato Inter, De Paul è il primo obiettivo

Rodrigo De Paul
Rodrigo De Paul, centrocampista dell’Udinese

Gabigol out, De Paul in, sliding doors in casa Inter. Secondo il Corriere dello Sport, potrebbe essere proprio questa la strategia che adotterà la dirigenza meneghina per puntellare il centrocampo nerazzurro senza sborsare un euro. Sì, perché i nerazzurri, per privarsi del brasiliano, avrebbero chiesto una cifra minima di 35 milioni di euro, soldi che verrebbero prontamente versati nelle casse dell’Udinese per aggiudicarsi l’argentino già nella prossima sessione di calciomercato. Ora si attende solo l’offerta giusta per Gabigol, che non avrà, molto probabilmente, la possibilità di riscattare l’annata deludente di qualche anno fa con la maglia dell’Inter.

Leggi anche: Slavia Praga-Inter, le pagelle del match

Antonio Conte

Slavia Praga-Inter, Conte: “Borja esempio positivo, Lautaro e Lukaku in crescita”

Dejan Stankovic

Inter, Stankovic torna a casa: ora è ufficiale