in

Calciomercato Inter, in uscita un portiere: va in serie b

Ancora in fermento il calciomercato dell’Inter che non intende fermarsi. Questa volta però la trattativa è in uscita e il protagonista non è un calciatore titolare, ma il giovane portiere brasiliano classe 2000 Gabriel Brazao, al momento considerato da Inzaghi quarto nelle gerarchie dei portieri.

LEGGI ANCHE: Inter: Dzeko il cigno di Sarajevo

Il giovane viene considerato in Brasile uno dei portieri più promettenti del panorama calcistico e vista la giovane età e poca possibilità di mettersi in luce in nerazzurro la dirigenza sta considerando l’idea di cederlo in prestito al Cosenza, in serie b, per premettergli di avere più spazio.

Chi è Gabriel Brazao?

Il ragazzo, classe 2000, ha terminato la sua esperienza nella serie b spagnola con il Real Oviedo squadra che ha terminato il campionato in undicesima posizione, Brazao è tornato ad Appiano Gentile e ormai da diverse settimane si sta allenando con la prima squadra.

Largo ai giovani

Il progetto Inter ha bisogno di ripartire e i giovani devono rappresentare la speranza del presente e soprattutto del futuro. Sono diversi i calciatori ex primavera che la società sta cercando di piazzare per fargli fare esperienza. Allo stesso tempo ci si dovrebbe però chiedere: perché certe società, soprattutto quelle più blasonate per far crescere i propri talenti preferiscono sempre mandarli in prestito invece che allevarli da sé? Hanno paura di perdere tempo? Non ci credono abbastanza? Poter allenarsi e crescere con calciatori di un certo calibro aiuterebbe tanti giovani nel rispettivo processo di maturazione.

LEGI ANCHE: Calciomercato Inter: uno scambio per arrivare a Zapata

D’altra parte chiaramente non per tutti è così. Vi sono ragazzi che hanno davvero necessità di confrontarsi prima magari con un club più piccolo e con minori pressioni e solo in un secondo momento compiere il salto di qualità. Qual è il rischio di questa azione? Il rischio è che il ragazzo potrebbe “perdersi” in questo processo di crescita e magari sparire dai radar del club che lo ha mandato in prestito.

LEGGI ANCHE: Inter spettacolo con la Dinamo Kiev

L’Inter ha bisogno di ragazzi pronti che possano entrare nel giro dei titolari visti i numerosi impegni che aspettano la rosa di Inzaghi fra qualche settimana. Basti pensare per esempio a Samir Handanovic, portiere di indiscussa affidabilità e capitano nerazzurro ma che quest’anno è stato protagonista di alcune imprecisioni anomale. Handanovic ha una certa età e dunque un sostituto all’altezza andrebbe trovato. Chissà se nel giro di qualche stagione Brazao potrebbe davvero emergere nel panorama calcistico e diventare in futuro il titolare dell’Inter sostituendo Samir Handanovic.<<<CONTINUA A LEGGERE

Leo Messi, sei volte Pallone d'Oro del Barcellona

Se l’Inter piange il Barcellona affonda: conti in rosso per il club spagnolo

Lorenzo Insigne

Inter, il futuro di Insigne dipende da due giocatori